Share this product

Rivista Sci
Ottobre 2018
edizione digitale

3,00

Che fame di neve e di sci!

Ad avvertirla di piu’ sono i seguaci del Circo bianco, ai box da marzo, ovvero gli sfegatati che finita la Coppa del mondo si listano a lutto e contano i giorni che mancano alla prossima, a differenza di chi vive la montagna in modo più platonico e meno aggressivo, scorazzando sulle piste sino alla chiusura degli impianti o calzando le pelli in una stagione da annali, che ha regalato gite indimenticabili sino a maggio inoltrato.

Anche noi di SCI siamo pronti ad accompagnarvi nella nuova stagione, seguendo le fenomenali imprese dei campioni ma, al tempo stesso, senza tradire il cliché che contraddistingue la nostra rivista, dedicata a un pubblico eterogeneo, accomunato da un amore per la montagna che l’abbraccia a 360 gradi.

Vi lascio sfogliare questo numero sperando che sia di vostro gradimento, senza anticiparvi nulla se non qualche pagina dedicata a una discesa speciale.

COD: ED_SCI 61_339 Categoria: Tag:

Che fame di neve e di sci!

Ad avvertirla di piu’ sono i seguaci del Circo bianco, ai box da marzo, ovvero gli sfegatati che finita la Coppa del mondo si listano a lutto e contano i giorni che mancano alla prossima, a differenza di chi vive la montagna in modo più platonico e meno aggressivo, scorazzando sulle piste sino alla chiusura degli impianti o calzando le pelli in una stagione da annali, che ha regalato gite indimenticabili sino a maggio inoltrato.

Anche noi di SCI siamo pronti ad accompagnarvi nella nuova stagione, seguendo le fenomenali imprese dei campioni ma, al tempo stesso, senza tradire il cliché che contraddistingue la nostra rivista, dedicata a un pubblico eterogeneo, accomunato da un amore per la montagna che l’abbraccia a 360 gradi.

Vi lascio sfogliare questo numero sperando che sia di vostro gradimento, senza anticiparvi nulla se non qualche pagina dedicata a una discesa speciale.

Lorenzo Alesi è tornato a Castelluccio di Norcia dopo la devastazione del terremoto: una gita di fine primavera come messaggio di speranza e di rinascita!