Share this product

Dicembre 2017
edizione digitale

7,00

Monteverdi 450. È la magnificenza dell’oro della Basilica di San Marco a Venezia, di cui Claudio Monteverdi fu Maestro di Cappella dal 1613 al 1643, a dominare la copertina del nuovo numero di Amadeus. Protagonista del cd inedito allegato al “mensile della grande musica” in edicola da venerdì 1 dicembre è infatti la storica Cappella Musicale Marciana diretta da Marco Gemmani.

Come ogni mese per i lettori di Amadeus anche un album in download: questa volta a guidarci alla scoperta di nuovi tesori cameristici poco noti dell’800 italiano è il Quintetto Bottesini, che con il secondo violino aggiunto di Sara Scalabrelli, esegue i due Sestetti per pianoforte, due violini, viola, violoncello e contrabbasso del compositore fiorentino Ferdinando Giorgetti (1796 – 1867).

Oltre alle consuete rubriche e approfondimenti da non perdere nelle pagine del numero di dicembre di Amadeus un’intervista esclusiva a Juan Diego Flórez, il tenore divo del belcanto che racconta la svolta della sua carriera, un ritratto di Umberto Giordano tra vita e opere alla vigilia dell’ Andrea Chénier che inaugura la stagione lirica del Teatro alla Scala e un incontro con il direttore musicale dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Antonio Pappano, uomo dei 3 mondi.


RIVISTA DIGITALE + CD + BOOKLET CD COPERTINA

COD: ama337 Categoria: Tag:

CD COPERTINA


CD DOWNLOAD


Monteverdi 450. È la magnificenza dell’oro della Basilica di San Marco a Venezia, di cui Claudio Monteverdi fu Maestro di Cappella dal 1613 al 1643, a dominare la copertina del nuovo numero di Amadeus. Protagonista del cd inedito allegato al “mensile della grande musica” in edicola da venerdì 1 dicembre è infatti la storica Cappella Musicale Marciana diretta da Marco Gemmani.

Un omaggio al “divino” Claudio a sigillo  delle celebrazioni dei 450 anni dalla nascita che hanno percorso tutto il 2017. Registrato in San Marco, il Vespro dell’Assunta di Monteverdi allegato ad Amadeus  è stato realizzato in esclusiva attraverso un prezioso e scrupoloso lavoro di ricerca, che è sfociato nella ricostruzione di un apparato musicale di grande fascino e suggestione.

Come ogni mese per i lettori di Amadeus anche un album in download: questa volta a guidarci alla scoperta di nuovi tesori cameristici poco noti dell’800 italiano è il Quintetto Bottesini, che con il secondo violino aggiunto di Sara Scalabrelli, esegue i due Sestetti per pianoforte, due violini, viola, violoncello e contrabbasso del compositore fiorentino Ferdinando Giorgetti (1796 – 1867).

Oltre alle consuete rubriche e approfondimenti da non perdere nelle pagine del numero di dicembre di Amadeus un’intervista esclusiva a Juan Diego Flórez, il tenore divo del belcanto che racconta la svolta della sua carriera, un ritratto di Umberto Giordano tra vita e opere alla vigilia dell’ Andrea Chénier che inaugura la stagione lirica del Teatro alla Scala e un incontro con il direttore musicale dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Antonio Pappano, uomo dei 3 mondi.