Tecnica, Impara dai Pro: il movimento antero posteriore

Redazione On Line by

 

Tecnica, Impara dai Pro: il movimento antero posteriore.

 Giacomo Bisconti, con Romina Santuliana e con le dimostrazioni di Omar Longhi ci spiega uno dei fondamentali dello sci, il movimento antero posteriore.

Il corpo si muove in senso longitudinale in avanti e indietro permettendo di gestire le accelerazioni e le decelerazioni dovute al moto degli sci e ciò crea i presupposti per deformare lo sci in curva, esattamente come desiderato. Se lo sci si deforma è del tutto evidente che la sciata sarà precisa, senza sbavature ed efficiente.

INIZIO CURVA

Il movimento antero-posteriore a inizio curva permette di indirizzare lo sci in maniera ottimale e permette una deformazione della parte anteriore dell’attrezzo che si tradurrà in una conduzione dello sci in curva molto precisa.

Per ottenere questo risultato il corpo si deve spostare in avanti per adattarsi alla variazione di pendenza e contrastare le inerzie sul piano sagittale. Pertanto è indispensabile non stare indietro con il corpo, altrimenti la punta dello sci rimane scarica e l’attrezzo non gira come vorremmo.

MASSIMA PENDENZA

Lungo la traiettoria della curva occorre intervenire per non rimanere indietro con tutto il corpo, pertanto risulta fondamentale l’articolazione della caviglia che deve mantenere l’appoggio della tibia sulla linguetta dello scarpone. Il busto dovrà inclinarsi leggermente inavanti così come le braccia, per continuare a contrastare le inerzie sagittali e per mantenere un buon assetto sugli sci. Solo così si evita di rendere lo sci scarico e quindi con una deformazione non ideale.

FINE CURVA

Nella seconda parte di curva invece la caviglia deve evitare di piegarsi eccessivamente, ciò per favorire l’uscita in curva e creare i presupposti per la successiva. Pertanto in uscita, per essere centrali rispetto al piano inclinato, occorre non rimanere troppo impuntati in avanti, con successiva dissipazione di carico. Solo così potrai sfruttare al meglio le caratteristiche meccaniche dello sci in deformazione.

Ti potrebbe piacere...