Val Gardena e Alta Badia ai nastri di partenza

Vittorio Savio by

Presentate ufficialmente quest’oggi a Bolzano le due tappe di Coppa del mondo di sci alpino della Val Gardena e dell’alta Badia.

LIVE DA BOLZANO – Sono state presentate quest’oggi a Bolzano, presso la Noisteria del NoiTech Park, le due tappe di Coppa del mondo di sci alpino in programma alla vigilia di Natale in Val Gardena e Alta Badia.

I due presidenti Rainer Senoner (Gardena) e Andy Varallo (Alta Badia) hanno illustrato le principali novità di questo lungo week end del circo bianco ai piedi delle Dolomiti.

La principale novità riguarda l’Alta Badia dove alla 34/a edizione del Gigante maschile in programma domenica 22 dicembre farà seguito il consolidato appuntamento con il gigante parallelo nella nuova formulazione voluta dalla Fis e che quest’anno assegnerà per la prima volta la coppa di specialità. Alta Badia insieme a Chamonix saranno le due uniche tappe di questa specialità e che dal prossimo anno aggiungerà altre tappe come Zuerst in Voralberg oltre all’assegnazione delle medaglie al Mondiale di Cortina 2021. Sempre per il parallelo ci sarà la novità dell’estrazione della corsia di gara effettuata la sera prima della gara e la disputa delle eliminatorie la mattina per ottenere i 32 finalisti della gara serale (ore 18. 15 il via).

La Gardena e la sua Saslong è praticamente pronta, nell’anno dei 50 anni dal Mondiale del 1970 che saranno festeggiati con un grande party, venerdì 20 dicembre, e al quale parteciperanno alcuni dei grandi campioni del passato come Bernard Russi, Franz Klammer, Karl Schranz, Ingrid Laffrouge, Gustavo Thoeni e tanti altri protagonisti di quel mondiale.

Una Saslong che ha condizioni di innevamento ottimali per quanto riguarda lo spessore – hanno confermato i responsabili di pista – ed ora si attende solo il vero freddo per compattarla al meglio. Qualche leggera modifica lungo il tracciato ed una nuova partenza del SuperG le ulteriori novità. Acquistati anche 87 nuovi cannoni che contribuiranno all’aggiunta di ulteriore neve per preparare al meglio il tracciato che venerdì 20 e sabato 21 dicembre ospiterà un superG ed una discesa libera maschile.

Presentata anche la nuova mascotte della Saslong, Chamy, rappresentata da un cammello in onore delle famose gobbe del cammello teatro di grandi salti.

Confermato anche il “Suedtirol Ski Trophy”, promozionato dal marchio turistico IDM Alto Adige-Suedtirol che premia il miglior atleta che si cimenterà nelle quattro specialità e che si metterà in tasca un assegno da 20mila euro, la creazione di un piatto realizzato da uno chef stellato Michelin ladino e un Busto da colorare in una sorta di Hall of Fame. Le ultime tre edizioni sonno state vinte tutte da atleti norvegesi: Kjetil Jansrud ed Aleksander Aamodt Kilde. Sulla Saslong è previsto venerdì 20 dicembre anche il “Vitalini Speed Contest” riservato ai giovanissimi talenti italiani, classe 2008-2009, che potranno cimentarsi sul tracciato della coppa del mondo per provare nuove emozioni al cospetto di grandi campioni.

Numeri gli eventi collaterali in  calendario nelle due località dolomitiche che animeranno questo lunghissimo week end del circo bianco proprio alla vigilia delle feste natalizie. Un programma che potrà essere consultato sui due siti: www.saslong.org – www.skiworldcup.it

 

Ti potrebbe piacere...