Val di Fassa, obiettivo Coppa del mondo

Redazione On Line by

In Val di Fassa si tirano le somme dopo la stagione che ha portato i Mondiali Jr di sci e l’obiettivo è quello di ospitare una gara di Coppa del mondo.

Lo ha dichiarato Davide Moser, presidente del Comitato Organizzatore in un recente incontro che ha visto coinvolti tutti i soggetti che hanno contribuito al successo dell’evento iridato giovanile: «La Val di Fassa ora vuole la Coppa del Mondo»

Concetto che è stato ribadito da Maurizio Fugatti, presidente della Provincia  Autonoma di Trento: «Di fronte alla volontà di una valle, che ha dimostrato capacità organizzative e unità d’intenti, qualora si presentasse l’occasione di entrare nel circuito più importante al mondo la Provincia non rimarebbe di sicuro sorda. E l’appoggio non potrà mancare per centrare un obiettivo che consentirebbe di ottenere una visibilità straordinaria per la valle, ma pure per il Trentino, entrando nel gotha delle località iridate dello sci».

I teatri di gara dei Mondiali Jr così come delle gare di Coppa Europa e – più volte – degli assoluti, la storica Aloch di Pozza di Fassa e la nuova La Volata del Passo San Pellegrino non sfigurerebbero anche se servirebbero alcune modifiche per ospitare gare del circuito maggiore: «Lo skistadium Aloch – ha spiegato Tiziano Mellarini – deve essere completato con l’allungamento a monte e il rifacimento del parterre di gara secondo gli standard richiesti dalla Fis. I mondiali Junior hanno dimostrato le capacità organizzative della Val di Fassa, dobbiamo proseguire inseguendo il grande sogno, che sarà supportato da tutte le componenti sportive, politiche e amministrative».

Certo non sarà facile perché l’Italia ospita già cinque appuntamenti fissi (Gardena, Badia, Campiglio, Bormio e Cortina) cui si aggiungono saltuariamente Sestriere e La Thuile, bisogna creare un comitato forte e pronto a sfruttare ogni occasione, magari qualche recupero.

«Abbiamo sempre creduto e investito nello sport – ha concluso il direttore dell’Apt Val di Fassa Andrea Weiss – ritenendolo un essenziale veicolo promozionale. Partendo da Alberto Tomba, passando per il progetto Piste Azzurre, che vede la Val di Fassa centro federale Fisi e di altre nazioni. Noi vogliamo una tappa della Coppa del Mondo in Val di Fassa perché abbiamo dimostrato che siamo in grado di organizzarla».

foto: Apt Fassa, la pista Aloch di Pozza

Ti potrebbe piacere...