Tecnologia italiana per lo sci in Nuova Zelanda

Redazione On Line by

Lo scorso 26 luglio Leitner ropeways ha inaugurato una cabinovia che risale il monte Ruapehu in Nuova Zelanda nel comprensorio di Whakapapa.

L’impianto realizzato dall’azienda di Vipiteno avrà una portata oraria di 2.600 persone e coprirà un tragitto di 1,8 chilometri in meno di 5 minuti; i neozelandesi l’hanno già definita come “l’attrazione turistica più entusiasmante del Paese”.

Sky Waka, questo il nome dell’impianto, si trova nel comprensorio sciistico di Whakapapa, in uno scenario naturale di impareggiabile suggestione, tra casate e cime innevate. Questa zona, considerata sacra dai Maori, è stata nominata Patrimonio Unesco ed è nota per aver ospitato il set de Il signore degli anelli.

Questo progetto, realizzato letteralmente dall’altra parte del mondo, è stato anche una sfida tecnica per Leitner vista la zona sismica (attiva) che ha comportato l’adozione di accorgimenti particolare per quanto riguarda il posizionamento e l’altezza dei sostegni.

“Sky Waka è un’esperienza unica nel suo genere in Nuova Zelanda – ha commentato Ross Copland, Ceo di Ruapehu Alpine Lifts – capace di trasformare l’esperienza dei visitatori, elevandola a un livello mai raggiunto, portando con sé anche un enorme impulso per l’economia locale, per alloggi, ristoranti, attività turistiche e con la creazione di molti posti di lavoro”.

Ti potrebbe piacere...

RIVISTA SCI news

Sofia Goggia ambasciatrice di Cortina 2021

Sofia Goggia è la nuova Ambassador dei Mondiali di Cortina 2021. La presentazione ufficiale questo pomeriggio nella cittadina ampezzana.

L’olimpionica bergamasca è, da sempre, una grande amante della Regina delle Dolomiti e questo accordo è…