Olimpiadi 2026: ufficializzati gli organismi di gestione, entrano Trento e Bolzano

Vittorio Savio by

Prosegue il cammino che porterà all’organizzazione delle Olimpiadi invernali 2026. Oggi prima riunione per definire gli organismi di gestione.

Questa mattina si è riunito a Trento, in teleconferenza, il Comitato di indirizzo, cui hanno partecipato il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, e il governatore del Trentino, Maurizio Fugatti. Con Fugatti e Kompatscher erano in collegamento video il presidente della Lombardia Attilio Fontana, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il sindaco di Milano Giuseppe Sala e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia; in collegamento telefonico il sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianpietro Ghedina.

Durante la riunione è stata dunque ufficializzata la presenza di Trento e Bolzano, insieme a Lombardia e Veneto, negli organismi di gestione indicati nel documento di candidatura approvato dal CIO alla fine dello scorso mese di giugno.

L’Alto Adige sarà presente con la sede di gara del biathlon di Anterselva dove saranno assegnate 33 medaglie, mentre Trento sarà presente con la Val di Fiemme e Predazzo per lo sci nordico e Baselga di Pinè con il pattinaggio di velocità.

Il 7 ottobre si terrà a Verona un’ulteriore riunione, di carattere tecnico, in cui si entrerà ancor più nel dettaglio dei vari aspetti dell’organizzazione con la creazione di una Fondazione che avrà un ruolo fondamentale nell’organizzazione delle Olimpiadi.

Ti potrebbe piacere...