Mondiali Are 2019: domani la combinata alpina con Brignone & Co a caccia di medaglie che mancano da 18 anni

Vittorio Savio by

L’ultima combinata alpina femminile ad un Mondiale andrà in scena domani. Tre le azzurre a caccia di medaglie in una specialità avara per noi in passato.

Sono tre  le azzurre che domani prenderanno alla combinata ai Mondiali di Are. Le atlete scelte per la terza gara della manifestazione dal responsabile Matteo Guadagnini, dopo il superG femminile, sono Marta Bassino, Federica Brignone e Nicol Delago.

Il format, che la Federazione internazionale sta pensando di sostituire con il parallelo ai Mondiali e alle Olimpiadi, potrebbe essere al passo d’addio. In questa stagione erano previste soltanto due gare in Coppa del mondo, ma una è già saltata in Val d’Isere e non è stata riprogrammata. Pertanto ad Are le atlete disputeranno la prima combinata della stagione.

L’ultimo precedente risale al marzo dell’anno scorso a Crans Montana e in quella circostanza a vincere fu la nostra Federica Brignone, che tra l’altro nel 2017, sulla stessa pista, arrivò una volta prima e un’altra seconda dietro Mikaela Shiffrin. Nella specialità anche Marta Bassino vanta un podio in carriera, con il secondo posto ottenuto nella passata stagione a Lenzerheide. Tra Mondiali ed Olimpiadi non abbiamo raccolto medaglie importanti: l’ultima è datata Mondiale St. Anton 2001, il bronzo di una giovane Karen Putzer, quella precedente sempre bronzo a Cortina 1956 (quando l’Olimpiade valeva anche come mondiale) ottenuta da Giulia Chenal Minuzzo.  Mentre all’Olimpiade, resta come ultimo miglior risultato la medaglia di legno (4/o posto) di Morena Gallizio a Lillehamer 1994.

La gara di discesa prenderà via alle ore 11.00 con la discesa, poi le atlete avranno qualche ora di riposo prima di tornare in pista alle 16.15 per lo slalom che determinerà la classifica definitiva. Sulla pista di Are Federica Brignone, che martedì ha partecipato al superG chiudendo decima con la sfortuna di scendere in pista quando si era ridotta la visibilità, vanta due podi in Coppa del mondo, entrambi in gigante.

“Ancora una volta quando sono uscita dal cancelletto ho trovato condizioni di visibilità brutte – spiega la carabiniera di La Salle –  però sarò allenata perché venerdì il meteo parla di cielo coperto. Ho tirato qualche buona curva, commesso ancora un errore grande nella parte centrale, mi sono fatta scaricare da una curva lunga e schiacciare dalla compressione, rispetto ai giorni scorsi un po’ meglio. La combinata è una disciplina che mi diverte, tanti dicono sia una gara non spettacolare, però penso che cavarsela in due discipline completamente diverse sia una bella sfida. Fosse per me non la toglierei dal programma olimpico, dipende dalla Fis, io guarderei soprattutto a inserire lo stesso numero di competizioni per ogni specialità”.

Marta Bassino, invece, ha preso parte solo al team event alle finali di Coppa del mondo dell’anno scorso e nel 2015 arrivò sesta e nona nei due giganti. Nicol Delago è venuta ad Are per i Mondiali junior del 2017, chiudendo sesta in discesa: anche allora gareggiò in combinata finendo fuori in discesa.

Campionessa uscente l’elvetica Wendy Holdener, che si impose davanti a Michelle Gisin (al momento infortunata) e a Michaela Kirchgasser (ritirata). L’elvetica è andata forte quest’oggi nella prova della discesa, per altro partita dalla casetta del superG, e dunque resta lei dunque la favorita per un bis vista l’assenza annunciata di Mikaela Shiffrin che preferisce concentrarsi solo su gigante e slalom dopo l’oro in superG per due centesimi davanti alla nostra Sofia Goggia.

A contendere alla Holdener la medaglia d’oro un lotto di pretendenti abbastanza limitata viste le numerose assenze per infortunio. Solo 35 al via le atlete iscritte. In testa alla lista però c’è oltre alla nostra Brignone, l’altra elvetica Lara Gut-Berhami che ha un conto aperto con questa gara dopo l’infortunio in allenamento prima della manche di slalom due anni fa a St. Moritz. Attenzione anche alle austriache Siebenhofer e Haaser, alla slovacca Vlhova e alla norvegese Mowinckel. Senza dimenticare Lindsey Vonn che risulta iscritta alla discesa e dopo aver saltato le due ultime prove cronometrate per riposare.

Il via domani alle ore 11.00 con diretta tv su RaidportHD ed EurosportHD.

Foto: Fisi-Pentaphoto/Alessandro Trovati.

Ti potrebbe piacere...

RIVISTA SCI news

Sofia Goggia ambasciatrice di Cortina 2021

Sofia Goggia è la nuova Ambassador dei Mondiali di Cortina 2021. La presentazione ufficiale questo pomeriggio nella cittadina ampezzana.

L’olimpionica bergamasca è, da sempre, una grande amante della Regina delle Dolomiti e questo accordo è…