Mondiali Are 2019: domani il parallelo del team event, Italia a caccia di una medaglia mai vinta

Vittorio Savio by

Appuntamento domani con la gara a squadre, il team event, di questa rassegna iridata ad Are in Svezia. L’Italia a caccia della sua prima medaglia della storia.

Si corre dunque domani pomeriggio, sotto i riflettori dei fari,  il parallelo a squadre voluto dall’ex direttore della coppa del mondo Guenther Hujara, che assegna da Bormio 2005 una medaglia alla rassegna iridata. Le prime due edizioni avevano un altro format (superG e due manche di slalom), dal 2011 c’è quello del parallelo.

Nelle sei edizioni disputate (nel 2009 a Val d’isere fu cancellata per maltempo) la parte del leone in quanto ad ori l’ha fatta l’Austria, ben 3, e sempre sul podio tranne a St. Moritz 2017. Seguono Francia  con 2 ori (Garmisch 2011 e St. Moritz 2017) e Germania (Bormio 2005). Sul podio anche Svezia, Germania, Svizzera, Canada e Slovacchia. L’Italia non ha mai vinto una medaglia al team event.

Sedici le squadre iscritte a questo parallelo a squadre. Le nazioni partecipanti schiereranno due uomini e due donne, ogni confronto tra le squadre prevede dunque quattro slalom paralleli e a passare il turno sarà la formazione che avrà vinto il maggior numero di scontri diretti: in caso di pareggio (2 a 2) si procede alla somma dei tempi del miglior uomo e della miglior donna.

Un team event dove salta all’occhio subito è l’assenza illustre degli Stati Uniti di Lindsey Vonn e Mikaela Shiffrin e di Ted Ligety. La squadra a stelle e strisce ha dovuto rinunciare a causa dell’assenza sia di Vonn che di Shiffrin, ma anche per la mancanza di Laurenne Ross infortunatasi nel corso di questo mondiale.

Austria, invece, senza Marcel Hirscher (scelta tecnica) e Francia senza Alexis Pinturault (problemi al ginocchio) e dunque con un tabellone aperto ad ogni risultato.

Gli accoppiamenti dei sedicesimi prevedono nella parte alta Austria-Argentina, Slovenia-Slovacchia, Norvegia-Repubblica Ceka, Italia-Finlandia, Francia-Russia, Germania-Gran Bretagna, Svezia-Canada Svizzera-Belgio.

Due anni fa l’oro andò alla Francia di Alexis Pinturault, davanti alla Slovacchia di Veronika Velez-Zuzulova e alla Svezia. L’Italia uscì ai quarti di finale per mano della Slovacchia.

Per l’Italia sono stati convocati Simon Maurberger, Alex Vintazer, Riccardo Tonetti, Irene Curtoni, Marta Bassino e Lara Della Mea. Correranno in quattro (due donne e due uomini), mentre due saranno le riserve.

Il via della gara è previsto alle ore 16.00 (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Atomic-GEPA pictures/Harald Steiner

Ti potrebbe piacere...