Mondiali Are 2019: Domani al via l’ultima combinata alpina iridata della storia, Innerhofer e Paris ci provano

Vittorio Savio by

Domani andrà in scena l’ultima combinata alpina maschile della storia iridata. Grande favorito l’austriaco Schwarz,  Innerhofer e Paris ci provano.

Quella di domani sarà una combinata alpina aperta quanto mai aperta per l’assegnazione delle medaglie. Il grande assente sarà Marcel Hirscher che ha deciso di concentrarsi solo su gigante e slalom, tralasciando superG e combinata.  Il campione di Annaberg è campione olimpico in carica (PyeongChang 2018), ex campione del mondo a Beaver Creek 2015 oltre ad essere il vice campione iridato due anni fa a Sankt Moritz, quando a vincere fu il padrone di casa Luca Aerni per due soli centesimi su Hirscher. 

L’elvetico Luca Aerni e il suo collega di squadra Mauro Caviezel, bronzo due anni fa, saranno regolarmente in pista a difendere le loro due medaglie, ma non sarà facile. Aerni non sta attraversando un buon momento di forma, meglio va al collega Caviezel.

Il favorito numero è l’austriaco Marco Schwarz, attuale leader di coppa dopo il successo tre settimane fa a Wengen. Con l’austriaco che spera di regalare alla sua squadra, ancora a secco, il primo oro a questa rassegna iridata ci saranno anche i due francesi Alexis Pinturault e Victor Muffat-Jeandet, entrambi sul podio a Wengen e sul podio, argento e bronzo, all’olimpiade di Corea dietro a Hirscher. Attenzione anche al norvegese Kilde, uno che se la cava tra i pali stretti e all’austriaco Kriechmayr, lanciato dopo le due medaglie in superG e discesa.

L’Italia ci prova con qualche velleità di medaglia, non certo per l’oro, ma tuttalpiù per un bronzo, con Christof Innerhofer (pettorale 17), a podio in combinata a Garmisch 2011 e all’Olimpiade di Sochi 2014 (bronzo), come pure con Dominik Paris (#12). Tutto dipenderà però da come andrà a finire la discesa libera che partirà però dal cancelletto del superG, per poi giocarsi tutto nella manche di slalom, non particolarmente impegnativo, su un tracciato più corto di quello che andrà in scena domenica prossima. Gli altri due azzurri al via domani saranno Riccardo Tonetti (#19) e Mattia Casse (#30).

L’ultimo oro iridato in combinata azzurro risale a quello conquistato all’Olimpiade di Innsbruck del 1976 (quando questa valeva anche come mondiale) da Gustavo Theoni che vinse anche un oro anche nel 1972 sempre a Innsbruck. L’ultima medaglia ad un mondiale è quella d’argento in super combinata di Innerhofer a Garmisch 2011.

Il via alla manche di discesa libera (iscritti in 56) è prevista per le ore 11.00, mentre la manche conclusiva di slalom è prevista alle ore 14.30 (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Fisi- Gabriele Facciotti/Pentaphoto

Ti potrebbe piacere...