Mikaela Shiffrin S…Bansko in superG, esce il 66, ma Marta Bassino è ancora 2/a

Vittorio Savio by

Mikaela Shiffrin coglie il secondo successo sulle nevi di Bansko in Bulgaria. Dopo la vittoria di venerdì nella discesa libera oggi si ripete in superG.

Mikaela Shiffrin coglie la sua 66/a vittoria in coppa del mondo la 4/a in superG sulle nevi di Bansko in Bulgaria. Nel superG conclusivo della tappa bulgara, dopo l’ubriacatura di ieri con tre azzurre sul podio della discesa libera, quest’oggi i riflettori tornano sulla leader di coppa del mondo che mette nuovamente il sigillo dopo aver colto la vittoria nella gara inaugurale di venerdì in discesa libera. Alle spalle della statunitense troviamo però ancora l’azzurro di Marta Bassino, unica superstite dello storico podio di ieri, staccata di 29 centesimi.

Ancora una volta la portacolori di Borgo San Dalmazzo si districa bene nel “gigantissimo” odierno e porta a casa ancora un podio dalle nevi bulgare, ancora 2/a dopo ieri in discesa libera. Uno stato di grazia per la piemontese che ha raccolto punti importantissimi quest’oggi per la sua classifica di coppa del mondo generale dove ora occupa la quarta piazza momentanea.

Terzo torna nei quartieri alti, ed è una bella notizia, Lara Gut-Berhami, rimasta in scia delle due migliori fino al tratto finale dove la sua linea leggermente più ampia ha pagato con un ritardo di 70 centesimi.

Oggi Elena Curtoni non riesce a ripetere l’impresa di ieri in discesa, forse complici i troppi festeggiamenti, ma finisce comunque nelle top10 con il 7/o posto (+1.23) preceduta dalla slovacca Petra Vlhova inseritasi in 6/a posizione.

Più attardate le altre: 26/a Pirovano, fuori dalle trenta Verena Gasslitter e Nadia Delago.

Peccato per Federica Brignone fuori a metà tracciato finita di testa nel telo di una porta che le ha provocato un sanguinamento ad un labbro, ma per fortuna nulla di grave. La carabiniera di La Salle mantiene comunque la seconda posizione nella graduatoria generale anche se si avvicina Vlhova e si allontana Shiffrin. Precedentemente anche Francesca Marsaglia dopo l’impatto violento contro un palo con la mano destra rimasta poi dolorante. Subito out anche Nicol Delago dopo poche porte dal via andata lunga in una curva verso sinistra.

Ora il circo rosa si sposta in Russia a Sochi per ancora due prove di velocità (discesa e superG) sulle nevi di Rosa Khutor il prossimo fine settimana.

Foto: Atomic-GEPA pictures/Mario Kneisl

Ti potrebbe piacere...