Jacques Theolier torna alla guida degli slalomisti azzurri

Vittorio Savio by

Primo colpo di mercato per la Fisi del presidente Flavio Roda: Jacques Theolier torna a guidare gli slalomisti azzurri fino a Pechino 2022.

Nelle settimane scorse avevano accennato con un nostro articolo sulla possibilità che Jacques Theolier, l’esperto tecnico francese, potesse ritornare alla corte del presidente Flavio Roda, in sostituzione di Alessandro Serra. Secondo quanto riporta ora il sito transalpino Ski-Chrono, Theolier ha già firmato un contratto triennale con la Fisi per tornare ad allenare gli slalomisti azzurri.

In una intervista al sito francese il tecnico savoiardo, che lo scorso a maggio aveva annunciato di voler ritirarsi definitivamente dalla professione di tecnico, avrebbe ora cambiato idea: Me lo hanno chiesto gli stessi atleti, in particolare Stefano Gross ed ho deciso di accettare – si legge su Ski-Chrono – E prima ancora delle Olimpiadi, ci sarà un Mondiale a Cortina nel 2021, con l’obiettivo di conquistare una medaglia nello slalom.”

Già in passato il 58enne tecnico transalpino aveva allenato gli azzurri: nel 2009 approda, infatti, alla corte del Ct Claudio Ravetto e rimane in FISI fino al 2014, occupandosi prima degli slalomisti e poi degli slalom-gigantisti.  Sotto la sua guida si ricordano, tra i vari successi, l’oro olimpico di Razzoli a Vancouver 2010, il bronzo mondiale di Moelgg a Garmisch 2011, Deville e Gross al quarto e quinto posto della specialità nel 2012.

Arriva poi il divorzio tra Fisi e Theolier sotto la presidenza di Flavio Roda. Jacques si trasferisce quindi in Svezia e lavora per due stagioni con Walter Girardi e Heinz Peter Platter nel settore maschile, con Myhrer, Hargin, Olsson e compagni, conquistando due vittorie (Myhrer, Olsson) e ulteriori 7 podi in CdM, ma sopratutto l’oro olimpico con Myhrer ai Giochi coreani del 2018.

La settimana scorsa Theolier si trovava a Milano in Fisi per pianificare il lavoro estivo: gli stage allo Stelvio, una sessione nell’impianto coperto di Amneville e poi la trasferta a in Argentina ad Ushuaia.

Ti potrebbe piacere...