In Sud America prosegue intenso il lavoro delle azzurre dello sci

Vittorio Savio by

Mentre si avvicina il momento del debutto del circo bianco in quel di Soelden a fine ottobre in Sud America resta luogo di preparazione estiva per azzurre ed azzurri.

Prosegue, infatti, intensa l’attività delle squadre femminili sulle nevi argentine di Ushuaia. Un periodo che vede coinvolti tutti i team di Coppa del mondo (élite, polivalenti e slalomiste) e quelli di Coppa Europa (discipline tecniche e veloci). Fra le presenti c’è Federica Brignone, approdata nella terra del fuoco addirittura dallo scorso 28 agosto in compagnia di Sofia Goggia e Marta Bassino.

Le cose stanno andando molto bene – spiega Federica -, abbiamo trovato nelle prime due settimane un po’ tutte le condizioni, sia in termini di meteo che di piste. Siamo partite con qualche doppia sessione di supergiganti insieme ai colleghi velocisti, poi un paio di giorni sono stati dedicati al gigante su pendii un po’ più difficili, nei prossimi giorni ci concentreremo maggiormente sull’intensità sempre in gigante. L’obiettivo era dividere il mese di allenamento in due blocchi di circa 15 giorni, adesso lavoriamo sulla qualità”.

Il trio tornerà in Italia alla fine di settembre, poche ore prima delle slalomiste, mentre le polivalenti scieranno fino al 6 ottobre. In questi giorni al cerro Castor si disputano una serie di gare Fis che si concludono venerdì con due giganti, al via fra le altre Roberta Midali, Lara Della Mea, Laura Pirovano, Carlotta Saracco, Francesca Fanti, Martina Peterlini ed Elena Sandulli. Nelle prossime ore si completerà invece il rientro delle squadre maschili: dopo velocisti e slalomisti, nel fine settimana torneranno in Italia anche i gigantisti di Coppa del mondo, mentre i ragazzi di Coppa Europa si alleneranno fino alla fine del mese di settembre.

Foto: Fisi-Pentaphoto

Ti potrebbe piacere...