Finali Soldeu: Mikaela Shiffrin brucia sul filo di lana i sogni di vittoria di Wendy Holdener

Vittorio Savio by

La Regina Mikaela Shiffrin non abdica e vince in rimonta l’ultimo slalom speciale femminile di coppa del mondo alle finali di Soldeu.

Sul tecnico pendio andorrano, forse tra i più impegnativi del circo bianco, la 24enne di Vail per soli 7 centesimi brucia i sogni di prima vittoria in carriera in slalom dell’elvetica Wendy Holdener, la più veloce nella manche mattutina.

La statunitense rischia qualcosa nelle prime porte, ma poi ingrana la sesta e incrementa ulteriormente su chi stava alle sue spalle dopo la prima manche. Per Mikaela si tratta della vittoria nr. 59, la 16/a stagionale e il 79/o podio in carriera. Si tratta inoltre della 4o/a vittoria in slalom raggiungendo così un grande come Ingemar Stenmark.

Sul podio odierno con la Shiffrin e Holdener, terza, sale la slovacca Petra Vlhova che nella prima manche non era stata in grado di rimanere incollata alle prime due.

Quarta chiude la svedese Anna Swenn Larsson, il bronzo di specialità ad Are, precedendo la compagna di squadra e campionessa olimpica Frida Hansdotter, all’ultimo slalom della carriera non fa passerella e chiude 5/a. Sesta chiude l’austriaca Bernadette Schild.

Irene Curtoni chiude la sua travagliata stagione a causa dei problemi di lombalgia con un 12/o posto a +6.49. Nella prima manche era, invece, uscita Chiara Costazza che poi ai microfoni della Rai ha annunciato in diretta la decisione a 34 anni di ritirarsi dallo sci agonistico. 

La coppa del mondo di specialità era già stata assegnata a Mikaela Shiffrin con qualche gara di anticipo. In graduatoria la 24enne statunitense ha vinto con 1160 punti, precedendo la slovacca Petra Vlhova (877) e l’elvetica Wendy Holdener (681). Irene Curtoni è 11/a (223), Chiara Costazza 14/a (143).

Domani appuntamento con l’ultimo gigante femminile della stagione con la lotta ancora aperta per la conquista della coppa di specialità: prima manche ore 9.30; seconda manche ore 12.15 (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Atomic-GEPA pictures/Christian Walgram

Ti potrebbe piacere...