Cortina: Matteo Marsaglia bis tricolore in superG, Vera Tschurtschenthaler sorpresa in slalom

Vittorio Savio by

Matteo Marsaglia e Vera Tschurtschenthaler hanno vinto i titoli tricolori di superG maschile e slalom speciale femminile ai Campionati Italiani assoluti in corso a Cortina d’Ampezzo.

Marsaglia concede il bis, in tutti i sensi. L’atleta romano si conferma campione italiano di superG dopo il trionfo della scorsa stagione e soprattutto fa doppietta sulla Vertigine dopo aver già vinto lo “scudetto” nella discesa ventiquattro ore fa, rivelandosi l’azzurro più veloce della settimana. Il 33enne portacolori dell’Esercito ha preceduto di 63 centesimi Mattia Casse e Dominik Paris, medaglia d’argento ex aequo, con l’altoatesino che si è dovuto di nuovo accontentare di salire sul podio dopo i tanti trionfi nelle ultime gare di Coppa del mondo. Secondo nell’ordine d’arrivo era in realtà lo svedese Mattias Roenngren, ovviamente fuori classifica, mentre l’altro azzurro di punta, Christof Innerhofer, è uscito poco dopo il primo intermedio, dove aveva fatto segnare il miglior tempo, infortunandosi al ginocchio sinistro e sarà operato già oggi ad Innsbruck. Ai piedi del podio Florian Schieder, quarto a 1″09, e Davide Cazzaniga, quinto a 1″10.

La gara assegnava anche il titolo italiano Giovani: la medaglia d’oro è andata a Matteo Franzoso, dodicesimo nell’ordine d’arrivo e decimo negli Assoluti, che ha preceduto di 55 centesimi Luca Resinelli, argento e vincitore della tappa del Gran Premio Italia Giovani, non facendo parte della Nazionale a differenza di Franzoso, e di 59 centesimi Giacomo Dalmasso, atleta classe 2000.

Per quanto riguarda il Gran Premio Italia Senior, la tappa è stata vinta da Pietro Zazzi, atleta classe 1994, davanti a Luca Resinelli e Giacomo Dalmasso. Tobias Knollseisen è arrivato terzo nel Gran Premio Italia Giovani. Domani, sabato 23 marzo, il programma dei campionati italiani prosegue con lo slalom maschile.

Grande sorpresa nello slalom femminile. Sulla pista Druscié, a Cortina, trionfa per la prima volta in carriera Vera Tschurtschenthaler, atleta 21enne dell’Amateur Sportclub Gsiesertal: l’altoatesina, già in testa dopo la prima manche con 36 centesimi su Lara Della Mea, ha ulteriormente aumentato il proprio vantaggio stabilendo il miglior tempo anche nella seconda manche e chiudendo con un vantaggio complessivo di 94 centesimi sulla tarvisiana.

Sul podio è salita anche Chiara Costazza, al passo d’addio dopo aver già dopo aver già annunciato la decisione di ritirarsi dall’attività agonistica al traguardo dell’ultima gara di Coppa del mondo a Soldeu: la veterana del gruppo ha recuperato una posizione nella seconda manche scavalcando Martina Peterlini e conquistando il bronzo con 1″23 di ritardo da Vera Tschurtschenthaler. Fuori dal podio Petra Unterlhozlner a 1″50. In gara c’era anche Marta Bassino, uscita nella prima manche.

Domani donne impegnate sulla vertigine nel gigante (ore 8.00 prima manche).

Foto: Pentaphoto

 

Ti potrebbe piacere...