Cortina: Corinne Suter la più veloce in 2/a prova, 9/a Nadia Fanchini

Vittorio Savio by

Seconda prova cronometrata valida per le due discese libere di Cortina d’Ampezzo targata svizzera con Corinne Suter abile a staccare il miglior tempo.

Cambiano le gerarchie in questa seconda prova partita dalla casetta del superG – circa 20 secondi in meno di gara –  causa le nubi che si sono abbassate sulle Tofane che hanno creato qualche problema di visibilità nella parte alta e fino alla zona dello shuss, provocando anche qualche interruzione dovuta alla fitta nebbia.

Miglior tempo per l’elvetica Corinne Suter (1’16″17) che ha preceduto di 27 centesimi l’austriaca Cornelia Hutter e di 36 centesimi la slovena Ilka Stuhec.

Italiane sempre un po’ indietro: la migliore è ancora una volta, Nadia Fanchini 9/a a +0.73. Nicole Delago non sembra forse a proprio agio quest’oggi sull’Olympia: prima prova conclusa molto indietro, una seconda decisamente migliore. La gardenese termina 14/a a +1.08. Francesca Marsaglia è 20/a, Elena Curtoni 22/a, mentre Federica Brignone, intenzionata a correre tutte le gare di Cortina, paga un ritardo di +2.05 dalla Suter fuori dalle migliori trenta, come pure Anna Hofer.

Molto lontana è finita Ester Ledecka, la campionessa olimpica di superG, scesa proprio nel momento peggiore dal punto di vista della visibilità che l’ha rallentata concludendo a +8.40, ma poi anche squalificata per salto di porta.

Non ha preso, invece, il via Lindsey Vonn, dopo il 9/o tempo di questa mattina, che ha preferito riposarsi e non rischiare troppo visto che si trova al rientro dopo un lungo stop durato da metà novembre per un problema ad un ginocchio.

Domani appuntamento con la prima discesa libera in programma sull’Olympia delle Tofane, recupero di quella cancellata a St. Anton in Austria la settimana scorsa per maltempo. Il meteo dopo una leggera nevicata notturna è dato in miglioramento dalla mattina di domani. Il via alla tara è fissato per le ore 12.00 (diretta tv su RaisportHD ed EurosportHD).

Foto: Fisi-Pentaphoto/Marco Trovati

Ti potrebbe piacere...