Bormio: Paris scivola e perde il podio, combinata alpina al francese Alexis Pinturault

Vittorio Savio by

Il francese Alexis Pinturault vince la combinata alpina di Bormio, precedendo . Paris scivola e getta al vento un podio a portata di mano.

La combinata alpina di Bormio incorona Alexis Pinturault. Il transalpino recupera un secondo e mezzo sul più veloce della mattina nel superG, il norvegese Aleksander Aamodt Kilde, portandosi a casa questi importanti 100 punti in graduatoria generale, nonostante un risentimento ad un adduttore. Sul podio di questa combinata salgono anche il norvegese Kilde a 51 centesimi, che a questo punto rientra a pieno titolo tra i papabili per la coppa generale salendo al comando della graduatoria davanti al nostro Paris di 20 punti, mentre terzo è l’elvetico Loic Meillard staccato di 56 centesimi.

“Non è stata facile, ho dovuto attaccare al massimo per battere tutti anche perchè la parte finale era abbastanza piatta – ha dichiarato il francese al traguardo – per la coppa generale non credo ci siano dei favoriti. Non ero sicuro di poter correre questa combinata di oggi, visti i miei problemi fisici, e questo potrebbe condizionare il mio cammino nel proseguo della stagione. Ci sono ancora due mesi lunghi, gennaio e febbraio, con tante gare e tutto può accadere e dunque i giochi sono quanto mai aperti”.

Italia oggi che resta a bocca asciutta. Ai piedi del podio, quarto anche oggi come al mondiale di Are, il bolzanino Riccardo Tonetti leggermente troppo lento, ma comunque una buonissima gara per l’altoatesino. Peccato, invece, per Dominik Paris in corsa per il podio dopo aver concluso al 2/o posto il superG mattutino. Il gigante della Val d’Ultimo parte bene, ma poi in un passaggio chiave scivola sull’interno, va lungo sulla porta successiva ed è costretto a risalire lasciando secondi pesanti che lo fanno scivolare indietro chiudendo 26/o. Meglio ha fatto Florian Schieder 25/o. Il giovane Guglielmo Bosca, invece, dopo un’ottimo supergG (11/o), ha cercato in qualche maniera di difendersi tra i pali stretti concludendo 27/o e raccogliendo i suoi primi punti in coppa in questa specialità. Non ha concluso la sua prova Alexander Prast, mentre non è partito Mattia Casse.

Una combinata che si è corsa con il nuovo regolamento che non prevede più l’inversione dei trenta nello slalom, ma il via con la classifica della manche di superG.

Ora il Circo Bianco si ferma per le festività di fine d’anno: appuntamento il 5 gennaio a Zagabria in Croazia per il primo slalom speciale del 2020.

Foto: Colmar-Pentaphoto/Gio Auletta)

Ti potrebbe piacere...