Biathlon, Wierer d’oro e di cristallo, sua la Coppa del mondo!

Redazione On Line by

Dorothea Wierer ha vinto la Coppa del mondo di biathlon 2018/2019, un risultato storico perché mai un azzurro era riuscito a vincere la classifica finale.

Una stagione da incorniciare quella di “Doro” a cui oggi, alle finali di Oslo, è bastato un 12 esimo posto nella mass start per chiudere la classifica generale in testa. Un plauso anche per Lisa Vittozzi, che chiude la stagione al secondo posto alle spalle della compagna di squadra.

“Quando ero bambina, non potevo immaginare che un giorno avrei vinto la Coppa del mondo – ha commentato una raggiante Dorothea – Sono molta orgogliosa di quello che ho fatto e sono orgogliosa anche di far parte di una Nazionale così forte. Siamo pochi atleti in Italia, ma abbiamo grande passione, diamo sempre tutto, a partire dai tecnici e dallo staff. Sono davvero felice”.

Dorothea chiude così con la coppa di cristallo una stagione strepitosa in cui si è regalata anche un oro nella Mass Start ai recenti Mondiali di Oestersund e la Coppa del mondo nella specialità sprint.

“In questa stagione sono stata molto continua, anche sugli sci, sebbene ci sia stata qualche gara che non è andata al 100% – ha continuato Doro – Ma non siamo macchine, siamo atleti. Dopo i successi possono esserci dei giorni no e viceversa. Ma sono riuscita a mantenermi su un livello alto e crescere ancora un po’ sugli sci. Per me sarebbe importantissimo che dopo tutti questi risultati che abbiamo ottenuto, se il biathlon potesse avere sempre più spazio in tv, perché è uno sport bellissimo e tutti quelli che lo guardano si appassionano”.

Da incorniciare anche la stagione di Lisa Vittozzi, in lotta anche lei fino all’ultimo per la vittoria nella classifica generale e più determinata che mai per migliorarsi ancora nei prossimi anni.

“Sono molto soddisfatta della mia stagione, purtroppo la pressione ha giocato brutti scherzi. Non ero sul pezzo e l’ultima tappa è stata la più deludente. Ma ora sono consapevole che posso giocarmi anche l’anno prossimo qualcosa di importante, lotterò per vincere la Coppa del mondo. Certo, avevo sognato per un attimo la Coppa, ma è una vittoria solo rimandata al futuro: ho tutto il tempo davanti e ho le capacità per farlo. Ho raggiunto pian piano i miei obiettivi, ne ho ancora tanti, vedremo come andrà l’anno prossimo”.

Ti potrebbe piacere...