Anef, rinnovato il contratto degli operatori funiviari

Redazione On Line by

ANEF, che riunisce la maggior parte degli esercenti funiviari italiani ha raggiunto l’accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo nazionale di lavoro per gli addetti agli Impianti a fune per il triennio 2019-2022.

Il contratto riguarda 15 mila lavoratori ed è stato firmato con i sindacati nazionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti e SAVT. Per gli operatori funiviari si prospettano maggiori tutele in caso di malattie, un ritocco economico, una maggiore attenzione al welfare, uguaglianza di diritti fra part time e full time.

“Lo consideriamo un risultato estremamente importante a cui arriviamo, forse come unica categoria nazionale, con orgoglio entro i termini di scadenza”, ha commentato la presidente di ANEF Valeria Ghezzi mentre Domenico D’Ercole, esponente di FILT CGIL lodava lo “spirito di montagna grazie al quale per il terzo anno consecutivo siamo arrivati ad una firma entro la scadenza di legge, ponendo grande attenzione anche ad aspetti che riguardano i casi di malattia più delicati e tipologie usuranti di lavoro”.

Un passo in avanti importante che permette alle parti di lavorare con più serenità alla prossima sfida. Il decreto dignità non riconosce infatti come stagionali ricorrenti i dipendenti del settore. In questo modo il personale deve essere riassunto ogni anno “Con oneri aggiuntivi e periodici, che si aggiungono agli aumenti contrattuali che abbiamo concordato per il triennio, imponendo ulteriori costi e maggiorazioni che gravano sulla categoria“, ha concluso Valeria Ghezzi.

Ti potrebbe piacere...

RIVISTA SCI news

Sofia Goggia ambasciatrice di Cortina 2021

Sofia Goggia è la nuova Ambassador dei Mondiali di Cortina 2021. La presentazione ufficiale questo pomeriggio nella cittadina ampezzana.

L’olimpionica bergamasca è, da sempre, una grande amante della Regina delle Dolomiti e questo accordo è…