AMSI, il 15 e 16 dicembre lezioni di sci gratis in Lombardia

Redazione On Line by

Tornano anche quest’anno gli Open Days Amsi. In Lombardia si potranno prendere lezioni di sci e snowboard gratuite il 15 e il 16 dicembre.

Un appuntamento che ha già dimostrato la sua efficacia in passato per avvicinare i neofiti alla neve o per incoraggiare, con la guida di professionisti, chi non scia da tempo e vorrebbe ricominciare.

 “Vogliamo far conoscere la montagna a 360 gradi non solo con gli sport di scivolamento – ha spiegato Cristian Pedretti, presidente del collegio maestri di sci della Lombardia – due giornate, due ore gratuite per corsi collettivi a cui si può partecipare dai 4 ai 99 anni, quindi chi vuole imparare ma anche chi vuole perfezionarsi. Per partecipare bisogna prenotarsi su www.amsi-lombardia.com dove si trova anche l’elenco di tutte le scuole sci aderenti”.

Un’altra novità per la stagione sciistica che è appena iniziata riguarda lo Skipass Lombardia: quest’anno ci sarà, oltre allo skipass unico per tutta le piste lombarde, anche la funzione “pay per use”. Andando su  “Snow.app” ci si può iscrivere al servizio e ricevere una tessera per passare direttamente ai tornelli senza passare dalla biglietterie. Si pagherà solo quanto effettivamente consumato. La tessera sarà valida in tutte le stagioni della Lombardia escluse Bormio e Livigno.

Come sempre Amsi presta grande attenzione alla sicurezza in pista: la mascotte Leo Monthy aiuterà a spiegare ai bambini l’importanza di sciare in sicurezza, per far questo basta rispettare alcune semplici regole.

Le 12 regole per la sicurezza in pista:

1. Rispetto per gli altri. Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo
la persona altrui o provocare danno.
2. Padronanza della velocità. Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento
adeguati alla propria capacità, nonché alle condizioni generali e del tempo.
3. Scelta della direzione. Lo sciatore a monte il quale, per la posizione dominante, ha la
possibilità di scelta del percorso, deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con
lo sciatore a valle.
4. Traiettorie. Bisogna prestare attenzione alle traiettorie degli sciatori in considerazione del
tipo di sci utilizzato, telemark, carving o snowboard.
5. Sorpasso. Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte che a valle, sulla destra o sulla
sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato.
6. Spazio minimo per il sorpasso a bordo pista. È buona norma che lo sciatore non curvi
sul bordo della pista, ma lasci sempre uno spazio sufficiente per agevolare il suo sorpasso.
7. Attraversamento e incrocio. Lo sciatore che si immette su una pista o attraversa un
terreno di esercitazione, deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di
poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto
dopo ogni sosta.
8. Sosta. Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità, sulle piste
e specie nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve sgombrare
la pista il più presto possibile.
9. Salita e discesa a piedi. Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di
essa ed è tenuto a evitare ciò in caso di cattiva visibilità. Lo stesso comportamento deve
tenere lo sciatore che discende a piedi la pista.
10. Rispetto della segnaletica. Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica delle piste.
11. In caso d’incidente. Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.
12. Identificazione. Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a dare
le proprie generalità.

Ti potrebbe piacere...