A Cortina d’Ampezzo la discesa libera cancellata a St. Anton?

Vittorio Savio by

Potrebbe dunque essere Cortina d’Ampezzo a recuperare una delle due gare cancellate questo fine settimana a St. Anton causa le abbondanti nevicate e il meteo avverso.

“Sarebbe la cosa più ovvia”, ha dichiarato il direttore della coppa del mondo femminile, il norvegese Atle Skaardal ai media internazionali al termine della riunione di giuria di ieri pomeriggio a St. Anton.

La federazione austriaca detentrice dei diritti sulle due gare, una discesa ed un superG, sarebb stata in un primo momentoi intenzionata a recuperarle sulle nevi di casa, come si evince da una nota dello stesso ufficio stampa del Wunder team, ma alla fine potrebbe aver cambiato idea.

Il direttore Atle Skaardal avrebbe avanzato l’ipotesi di correre una seconda discesa libera sull’Olympia delle Tofane il venerdì precedente il doppio appuntamento fissato a Cortina d’Ampezzo per il 19 e 20 gennaio. Si toglierebbe una prova cronometrata,quella appunto del venerdì, lasciando solo quella del giovedì, rimanendo un giorno di riposo, il mercoledì, all’indomani del gigante femminile previsto nella vicina Pal de Corones di martedì 15 gennaio.

Molto più difficile invece pensare a recuperare il lunedì il superG cancellato a St. Anton per il quale il responsabile norvegese pensa ad un suo inserimento nel successivo week end di Garmisch-Partenkirchen del 26 e 27 gennaio.

Resta l’amaro in bocca per St. Anton am Arlberg che per la seconda volta si vede cancellata la sua tappa: nel 2016 a causa di assenza di neve, quest’anno invece ironia della sorte, per la neve in abbondanza. Il prossimo appuntamento sulle nevi di quella che è considerata la culla dello sci sulle Alpi è fissato nel gennaio del 2021 meteo permettendo a questo punto.

Ti potrebbe piacere...