Malagò lancia le Olimpiadi Milano – Bormio 2026

Redazione On Line by

Naufragata l’ipotesi di Roma Olimpica nel 2024 e l’idea di “riseva”, ovvero quella di candidare Milano per il 2028 (il Coni procederà con una doppia assegnazione Parigi 2024 e Los Angeles 2028), ora l’intenzione del presidente del Coni, Giovanni Malgò, sarebbe quella di un’Olimpiade invernale sull’asse Milano – Bormio nel 2026.

Malagò ha lanciato la sfida nel corso del Consiglio nazionale svoltosi a inizio settimana e sarebbe “molto più di un’ipotesi” secondo quanto ha commentato il membro del Cio Mario Pescante.

L’idea potrebbe suonare logica: con Milano che ospiterebbe le gare sul ghiaccio e la Valtellina, tra Santa Caterina, Bormio e Livigno, le gare di sci alpino, snowboard, fondo, biathlon. Sarebbe poi l’occasione per mettere finalmente mano alla viabilità, completando la SS38 nei tratti Ardenno-Sondrio e Montagna-Villa di Tirano, un’opera che sarebbe poi vitale per il futuro della valle, mentre ci si ritroverebbe a fare i conti con investimenti per la realizzazione della pista da bob e slittino (abbiamo visto quella di Cesana come è finita) e dei trampolini, opere tutt’altro che semplici da valorizzare nel post olimpiadi.

Ma tutto sommato il progetto sembra fattibile, al netto della volontà politica del Governo e dando per scontata invece quella delle amministrazioni locali e della Regione Lombardia. Ci sarebbe poi un’impedimento burocratico, le Olimpiadi del 2026 verranno assegnate nella sessione del Cio che si terrà nel 2019 proprio a Milano, e secondo le regoli vigenti la città ospitante l’assegnazione non può avanzare la propria candidatura.

Ti potrebbe piacere...

article-image
Rivista SCI

Sofia Goggia nuovo ambassador Falconeri

Sofia Goggia è il nuovo volto femminile di Falconeri, brand di cashmere e filati naturali del gruppo Calzedonia già sponsor della Fisi e di Christof Innerhofer.

La ventiquattrenne bergamasca è reduce da una…