Bad: Storica tripletta Italia in discesa, 1/a Goggia, 2/a Brignone, 3/a Fanchini

Vittorio Savio by

Storico podio tutto azzurro sulle nevi di Bad Kleinkirchheim nella terza discesa libera femminile di coppa del mondo. Vince Sofia Goggia, davanti a Federica Brignone e Nadia Fanchini.

Che Italia a Bad Kleinkirchheim: un, due e tre e il podio è tutto targato azzurro. Storica tripletta in discesa libera per l’Italia. Passaggio di consegne quest’oggi tra Federica Brignone, ieri vincitrice del superG, e Sofia Goggia che con grande autorità si impone in questa terza discesa libera della stagione a Bad Kleinkirchheim. Assente il pettorale rosso di leader di Mikaela Shiffrin – scelta tecnica della statunitense – la finanziera bergamasca torna al successo, il secondo in discesa, il terzo in carriera e il 18/o podio in carriera.

Molti i rischi, tanta grinta, tanta determinazione e un gioco di piedi che hanno fatto fare la differenza all’azzurra chiudendo con ampio margine. L’unica a provare a stare sulle code della bergamasca è stata Federica Brignone, ieri splendida vincitrice nel superG, ed oggi su un tracciato quasi praticamente la fotocopia di ieri, ha cercato di limitare i danni accusando però +1.10 dalla sua compagna e ottenendo anche il suo miglior risultato in carriera in questa specialità. Il trionfo odierno azzurro è completato dal terzo posto di Nadia Fanchini. Bravissima la bresciana dopo il quinto posto di ieri in un momento non particolarmente felice legato ai problemi di salute della sorella Elena.

Storica tripletta dunque per le azzurre che mai prima d’ora in discesa nei 50 anni della coppa del mondo erano riuscite a salire in tre sullo stesso podio, mentre in gigante era accaduto due volte, l’ultima ad Aspen. E proprio ad Aspen lo scorso marzo nella ultima tripletta in gigante erano salite sul podio nello stesso ordine, Goggia, Brignone con Nadia Fanchini quest”oggi al posto di Marta Bassino. Ci erano andate vicino, invece, in discesa nel 2002 a Cortina con Kostner e Ceccarelli seconda e terza sull’Olimpia delle Tofane.

Discesa la terza stagionale purtroppo accorciata, causa le condizione meteo non certo ideali, ha nevischiato nella notte creando una leggera pattina e nuvole basse nella parte alta, con partenza da quella del superG di ieri, togliendo così una delle parti più tecniche con il pianetto iniziale.

Quarta finisce a sorpresa la francese Tiffany Gauthier, partita con il pettorale 36, a +1.59, a precedere Tina Weirather (5/a a +1.74), la svizzera Jasmine Flury alla pari con la collega Michelle Gisin (7/a +1.85) e 8/a la prima delle austriache Anna Veith (+2.03). Decima una bravissima Marta Bassino (+2.08) partita con il pettorale 45.

Fuori dalle top5 anche Lara Gut finita 11/a, mentre più attardata oltre le top20 una Lindsey Vonn troppo conservativa finita a +3.03 dalla Goggia.

Le altre azzurre: Johanna Schnarf è 24/a, Anna Hofer 31/a, 37/a Federica Sosio, fuori Nicole Delago e Verena Stuffer.

Ora il circo rosa si sposta in Italia per la tappa di Cortina d’Ampezzo dove da venerdì 19 a domenica21 gennaio sono in programma due discese libere, la prima recupero di quella cancellata a Val d’Isere a dicembre, e un superG.

Foto: Atomic-Gepa/Christian Walgram

Ti potrebbe piacere...

RIVISTA SCI news

Sciare con gusto in Alta Badia

Sci da sogno e un’offerta enogastronomica incredibile per una località sciistica. Sono questi i due ingredienti principali che fanno dell’Alta Badia un posto unico.

Le grandi piste, dalla Gran Risa alla Vallon con l’aggiunta della…