WGC-HSBC: Vince Rory McIlroy, Francesco Molinari 22°, Pavan 49°

Redazione On Line by

Nello HSBC Champions il nordirlandese ha battuto Xander Schauffele alla prima buca supplementare

 

Il nordirlandese Rory McIlroy ha vinto con 269 (67 67 67 68, -19) colpi il WGC-HSBC Champions, quarto e ultimo evento del World Golf Championships, ossia il mini circuito mondiale i cui tornei sono secondi solo ai quattro major, disputato allo Sheshan International GC (par 72), di Shanghai in Cina, dove Francesco Molinari si è classificato 22° con 281 (74 67 71 69, -7), e Andrea Pavan 49° con 289 (71 70 75 73, +1),

McIlroy, leader dopo tre giri, ha condotto il quarto con quattro birdie senza bogey per il 68 /-4), ma è stato raggiunto da Xander Schauffele, campione uscente, con un birdie sull’ultima buca dopo una volata in 66 (-6, sette birdie e un bogey). Alla prima supplementare l’epilogo con il birdie del 30enne nordirlandese di Holywood, che ha così conquistato il terzo successo in un WGC per un palmarès che comprende anche quattro major e, al netto dei sette eventi citati, undici vittorie sul PGA Tour e sette sull’European Tour. Per il quarto alloro nell’anno solare ha percepito un assegno di 1.745.000 dollari su un montepremi di 10.250.000 dollari.

E’ rimasto lontano di due colpi dallo spareggio il sudafricano Louis Oousthuizen, terzo con 271 (-17) e autore nel turno d’apertura di una “hole in one” (buca 6, par 3, 200 yards, ferro 6). In quarta posizione con 273 (-15) l’austriaco Matthias Schwab, il francese Victor Perez e il messicano Abraham Ancer e in settima con 274 (-14) l’inglese Matthew Fitzpatrick. Poco dietro Patrick Reed, ottavo con 276 (-12), e il giapponese Hideki Matsuyama, 11° con 277 (-11). Molto discontinui l’atteso cinese Haotong Li, 24° con 282 (-6), al vertice dopo un giro, Phil Mickelson e l’inglese Justin Rose, 28.i con 283 (-5), Jordan Spieth, 43° con 287 (-1), l’austriaco Bernd Wiesberger, vincitore del 76° Open d’Italia e in vetta alla Race To Dubai (money list European Tour), stesso punteggio di Pavan, e lo spagnolo Sergio Garcia, 53° con 290 (+2).

Francesco Molinari, dal rendimento altalenante, ha concluso con un parziale di 69 (-3) frutto di due birdie in uscita e di due birdie e un bogey nel rientro. Lo score di Andrea Pavan, partito dalla buca 10, è stato condizionato da un “9” alla 18ª (par 5). Cinque birdie e due bogey nel resto del tracciato hanno fatto 73 (+1).

Ti potrebbe piacere...