Enorme Marco Crespi. La vittoria del campione eterno

Alessandro Bellicini by

 

Sarà un venerdì indimenticabile quello che il pubblico della Pinetina ha goduto nell’ultimo round del Memorial Giorgio Bordoni.

Marco Crespi infiamma il cuore di tutti i tifosi e tiene testa a due dei più forti giocatori dell’Alps Tour.

Lars Van Meijel e James Sharp vanno all’attacco e dopo 16 buche portano lo score a 15 colpi sotto il par.

Marco esce -11 dalle prime nove buche, attende con pazienza la preda e azzanna nel finale portandosi in linea con gli avversari.

Un bogey alla 17 porta tutti parimerito sul tee della 18, 3 super player a -14 pronti a giocarsi il titolo sul difficile finale di questo percorso.

Come ogni torneo di livello il pubblico assiste ad un finale da brividi.

I 3 campioni pareggiano l’ultima buca e gli arbitri decidono che lo spareggio sarà nuovamente sulla 18.

Il destino non premia James Sharp, un bogey fa sfuggire il sogno di vittoria che rimane nelle mani di Crespi e Meijel che ripetono, per la seconda volta, la buca più ripida della Pinetina.

Marco atterra in centro pista per la terza volta consecutiva, Meijel sbaglia il driver sulla sinistra lasciandosi un recupero, da incubo, sopra le piante.

Prova il tutto per tutto ma va lungo al green, posizione dove l’approccio è pericoloso.

Marco trova il green, si avvicina all’obiettivo con un lunghissimo putt e aspetta che l’avversario segni il bogey.

Cala il silenzio.

Crespi fa la sua routine perfetta, si posiziona e centra il bersaglio per una grandissima vittoria sull’Alps Tour.

La felicità è molta per lui, la dedica va alla famiglia, a Giorgio Bordoni e alla sua determinazione che non si è mai affievolita nemmeno davanti alle difficoltà.

Un’altra vittoria italiana su un tour internazionale, in un anno dove il golf italiano fa sentire il suo perfetto stato di salute.

E’ stato divertente seguire i campioni da vicino anche questa settimana.

Ma seguire la vittoria di Marco ha un sapore in più, quel gusto italiano tipico di un giocatore nel quale tutti ci riconosciamo.

In bocca al lupo Crespi, forse non avrai più 20 anni, ma i veri campioni sono cosi, felici ed eterni.

 

Swing Your Life

Ti potrebbe piacere...