Progetto Ryder Cup 2022: Convegno “Turismo e Golf” al Golf Club Cavaglià

Redazione On Line by

Turismo e golf, un legame sempre più forte con grandi prospettive di crescita per l’Italia in avvicinamento alla Ryder Cup 2022. È stato questo il filo conduttore del convegno “Turismo e Golf” al Golf Club Cavaglià (BI) con il coordinamento del Comitato Regionale FIG Piemonte, insieme alle Delegazioni Regionali FIG della Liguria e della Valle d’Aosta. Un’occasione di confronto e di approfondimento per tracciare la rotta che può portare l’Italia a consolidarsi come una delle principali mete golfistiche per i giocatori di tutto il mondo.

Con Paolo Schellino – Presidente del Golf Club Cavaglià – a fare gli onori di casa, la Federazione Italiana Golf è stata rappresentata dai Consiglieri Federali Alberto Treves De Bonfili e Stefano Mazzi; Gian Paolo Montali Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Marco Francia, Presidente Comitato Regionale Piemonte; Federico Solimena, Delegato Regionale Liguria; Andrea Bonatti, Delegato Regionale Valle d’Aosta.

Al centro del dibattito gli interventi di numerosi relatori, tra i quali Gian Paolo Montali che ha illustrato gli obiettivi del Progetto Ryder Cup 2022 connessi allo sviluppo del turismo e alla valorizzazione del territorio. Un percorso ambizioso che coinvolgerà tutta la nazione nell’avvicinamento alla prestigiosa sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra tre anni a Roma presso il Marco Simone Golf & Country Club.

Il convegno ha visto anche le testimonianze di autorità ed addetti ai lavori che hanno dato vita a uno scambio di idee e riflessioni per nuove prospettive di crescita del turismo golfistico. La presenza di Maria Elena Rossi, Direttore Marketing e Promozione Enit, ha rafforzato il legame fra l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo e la Federazione Italiana Golf ribadendo nuovamente l’interesse dell’Enit per il binomio golf e turismo. La crescita di questo fenomeno è un obiettivo che la FIG si è prefissata in vista della Ryder Cup 2022, su queste basi è stato raggiunto un accordo con l’ENIT che prevede l’organizzazione di eventi ed attività di promozione del sistema golfistico nazionale sui mercati esteri.

Sono intervenuti inoltre Gianfranco Porqueddu, Presidente Coni Piemonte; Paola Casagrande, Direttore Promozione Turismo e Sport Regione Piemonte; Riccardo D’Elicio, Presidente CUS Torino; Pietro Apicella, Presidente Chervò Golf San Vigilio; Fabrizio Benintendi (European Master Games); Gian Paolo Fumagalli (Progetto IGTM candidatura 2021); Gigi Orecchioni (Lago Maggiore Golf Destination); Marco Aquilino (Piemonte Golf Destination).

Ti potrebbe piacere...