Tiger rifiuta l’offerta e dice “No” al Saudi International

Gaia De Simoni by

Non sono bastati un fee stellare e l’appeal che un torneo nuovo come il Saudi International potrebbe avere a convincere Tiger Woods a prendervi parte.

Il campione americano a gentilmente declinato l’offerta di partecipare  al primo torneo in Arabia Saudita che lo European Tour ha in calendario dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019.

Secondo il Telegraph, gli organizzatori avrebbero proposto a Tiger un accordo di 3 milioni di dollari per giocare sul percorso di Royal Greens a King Abdullah Economic City, un fee che il campione americano ha rifiutato.

Non è chiaro se la Tigre abbia deciso di dare forfait per la fitta agenda, la settimana prima sarà impegnato al Farmers International Open di Torrey Pines, o  se per questioni diplomatica.

Nemmeno un mese fa, l’Arabia Saudita è stata responsabile della sparizione e uccisione dell’editorialista del Washington Post Jamal Khashoggi, avvenuta nel consolato saudita a Istanbul, in Turchia.

Il torneo sarà infatti sponsorizzato dal governo e nonostante le recenti tensioni, il CEO dello European Tour Keith Pelley ha confermato che il torneo non sarà affatto cancellato.

Tra i professionisti che hanno già dato conferma ci sono Dustin Johnson, Patrick Reed e Paul Casey.

“Sarò molto chiaro,” ha dichiarato Pelley durante una conferenza stampa al Turkish Airlines Open. “Il Saudi International fa parte del nostro calendario e continueremo a monitorare il paese proprio come faremmo con qualsiasi altra nazione.”

Woods tornerà in campo durante il match di esibizione contro Phil Mickelson il prossimo 23 novembre, prima di prendere parte all’annuale Hero World Challenge organizzato dalla sua fondazione.

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY news

Jason senza segreti

Alti e bassi di una vita da campione: vittorie e successi, ma anche occasioni sprecate e obiettivi falliti. L’australiano Day ripercorre la sua carriera in campo e in famiglia, tra prestigiose affermazioni e sogni…

GOLF TODAY news

Autoritratto

Da Lee Trevino ad Arnold Palmer, da Jordan Spieth a Tiger Woods. Senza dimenticare i cestisti Michael Jordan e Kareem Abdul-Jabbar o i giocatori di football americano Joe Montana o Dwight Clark.

Tutti i grandi…

GOLF TODAY news

Angoli, numeri, traiettorie e nuove verità

Decisamente un libro che mancava nella letteratura golfistica italiana (e non solo), questo My Golf Numbers di Niccolò Bisazza, o “Doctor Nick” come affettuosamente viene chiamato dai suoi allievi.

Sì, perché la teoria dello swing ha compiuto…