Rose pronto a lasciare TaylorMade per Honma?

Gaia De Simoni by

Justin Rose in questa stagione è diventato numero uno al mondo del ranking mondiale ed è stato incoronato campione della FedExCup con la stessa attrezzatura che negli ultimi vent’anni lo ha accompagnato in tutti i suoi trionfi.

Ora, sembra che il campione inglese abbia deciso di cambiare, abbandonando il brand con cui è legato da ormai tutta la sua carriera golfistica.

La notizia sarebbe stata pubblicata da tre giornali del Regno Unito, MorningRead.com, The Sun e The Irish Times. Gli articoli riportano come domenica, dopo la vittoria al Turkish Airlines Open, quando è stato chiesto a Rose un commento sui rumors che lo vedrebbero in procinto di firmare un nuovo accordo per l’attrezzatura, egli ha deviato la domanda dicendo semplicemente, “dove c’è fumo, c’è del fuoco.”

Le parole del campione inglese, secondo i giornali, farebbero pensare che il contratto con TaylorMade non sarà rinnovato e che anzi, potrebbe firmare con il brand giapponese Honma per la nuova stagione.

L’agente di Rose non ha voluto lasciare conferme o smentite sul contratto del suo assistito per il prossimo 2019, così come i responsabili di Honma e TaylorMade.

La casa di attrezzatura giapponese ha però reso noto in un comunicato che l’ex presidente e CEO di TaylorMade, Mark King, si unirà alla società e si pensa che si occuperà delle operazioni di Honma in Nord America.

King ha portato con sé diversi tra i più importanti ex impiegati di TaylorMade, tra cui Jeff Letorneau come chief operating officer e l’ex vice presidente esecutivo, John Kawaja, come consulente.

Se la notizia fosse confermata, Rose diventerebbe il secondo top player dello European Tour ad allontanarsi dal TaylorMade dopo un contratto pluridecennale, come avvenuto con il passaggio di Sergio Garcia a Callaway lo scorso anno.

TaylorMade, senza Rose, potrà ancora contare sull’ex numero uno al mondo Dustin Johnson così come su Jason Day, Rory McIlroy, Tiger Woods e la new entry Jon Rahm.

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY news

Jason senza segreti

Alti e bassi di una vita da campione: vittorie e successi, ma anche occasioni sprecate e obiettivi falliti. L’australiano Day ripercorre la sua carriera in campo e in famiglia, tra prestigiose affermazioni e sogni…

GOLF TODAY news

Autoritratto

Da Lee Trevino ad Arnold Palmer, da Jordan Spieth a Tiger Woods. Senza dimenticare i cestisti Michael Jordan e Kareem Abdul-Jabbar o i giocatori di football americano Joe Montana o Dwight Clark.

Tutti i grandi…

GOLF TODAY news

Angoli, numeri, traiettorie e nuove verità

Decisamente un libro che mancava nella letteratura golfistica italiana (e non solo), questo My Golf Numbers di Niccolò Bisazza, o “Doctor Nick” come affettuosamente viene chiamato dai suoi allievi.

Sì, perché la teoria dello swing ha compiuto…