Problema della distanza: USGA e R&A vogliono la vostra opinione

Gaia De Simoni by

Il problema nella distanza del golf da oggi avrà anche un proprio sito internet.

USGA e R&A hanno annunciato questo pomeriggio la decisione di introdurre un sito internet che solleciti opinioni da parte di tutti i golfisti del mondo sul ruolo della distanza.

Sulla scia di quanto avvenuto lo scorso anno per le regole del golf, quando venne lanciato un sondaggio su quali cambiare e quali invece tenere intatte, i due organi più importanti del golf chiamano in causa ancora una volta Voi, per risolvere e studiare uno problema che tormenta lo stesso gioco.

Sul sito, verranno raccolte opinioni ma anche ricerche su come la distanza possa interessare il gioco di tutti.

L’annuncio fa parte di un progetto di studio sulla distanza che vada al di là delle semplici statistiche dei tour professionali, visto che questi sono stati oggetto dei report annuali sulla distanza sin dal 2016.

“L’argomento sull’aumento della distanza e sugli effetti che questa ha sul golf sono stati discussi per un secolo intero,” ha affermato Mike Davis, CEO della USGA.

“Crediamo che ora sia il tempo di esaminare il problema attraverso una lente di ingrandimento più ampia, sapendo che sia critico per il futuro del golf.

Non vediamo l’ora di immergerci in questo argomento così da imparare di più, guidati prima di tutto dal credo di fare il meglio per il gioco.”

Si chiamerà Distance Insight Project e coinvolgerà al suo interno anche veri e propri gruppi di discussione così come forum.

USGA e R&A hanno inoltre annunciato che oltre ai propri team di ricerca, impegnati nello studio di tutti gli aspetti coinvolti nella distanza, cercheranno anche terze parti di ricercatori per intraprendere studi più approfonditi.

Questi coinvolgeranno i diretti interessati del golf, ovvero amateur, professionisti, Tour di tutto il mondo, proprietari di golf club, direttori, operatori del settori, produttori di attrezzatura e architetti.

“La distanza nello golf è un problema complesso, di cui si discute a tutti i livelli dello sport,” ha dichiarato Martin Slumbers, Chief Executive di R&A.

“È importante che collochiamo tutti i dati rilevanti e che ascoltiamo le diverse prospettive esistenti nella comunità golfistica internazionale.

Intendiamo condurre questo processo apertamente, in modo esauriente e prontamente e lavoreremo con tutti i diretti interessati del golf per assicurare di avere una visione più completa sulla distanza e le sue implicazioni.”

Un primo report del progetto verrà rilasciato nel 2019 e si aggiungerà all’ormai tradizionale Annual Distance Report.

Per dire la vostra sul problema della distanza potete cliccare sui seguenti link:

 http://survey.usga.org/s3/DistanceInsights

http://www.randa.org/distanceinsights

Oppure scrivere un’email direttamente a USGA o R&A.

 

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY news

Marc Leishman vince il CIMB Classic

Sul percorso del TPC Kuala Lumpur, nella capitale della Malesia, l’australiano Marc Leishman vince il CIMB Classic con 26 colpi sotto il par.

Alle sue spalle, a cinque lunghezze, l’argentino Grillo e gli statunitensi Hadley…