Novità e rivoluzioni: ecco il nuovo calendario PGA Tour

Gaia De Simoni by

Dopo mesi di speculazioni è stata finalmente annunciata la nuova stagione del PGA Tour.

Un calendario che ha tutta l’aria di essere rivoluzionario proprio come già annunciato.

L’obiettivo dei cambiamenti apportati era in primis quello di occupare i mesi invernali da gennaio a marzo con un’agenda ricca di eventi importanti.

In secundis, era fondamentale terminare la stagione a fine agosto, prima dell’inizio del campionato di football universitario. 

Obiettivi raggiunti in pieno, come dimostrato dall’annuncio di oggi.

“Siamo molto felici di come questo calendario sia stato formato, in particolare dei tanti cambiamenti intercorsi e della forza impiegata dai partner per raggiungere queste novità,” ha dichiarato Jay Monahan, Commissioner del PGA Tour.

“È stato il nostro obiettivo per anni avere un calendario con una sequenza di eventi migliore, fruibile dai golfisti di tutto il mondo dal suo inizio alla sua fine.

Verrà alzata l’attenzione sui playoff della FedEx Cup così come aumenterà il coinvolgimento dei tifosi con golf.”

Da gennaio a febbraio la stagione sarà principalmente uguale al 2018, con il WGC Mexico che da marzo passerà all’ultima settimana di febbraio.

L’Honda Classic, invece, slitterà da febbraio alla prima settimana di marzo.

Questo sarà un mese ricco di appuntamenti, perché il The Players tornerà anch’esso in primavera dal 14 al 17 marzo.

L’evento di TPC Sawgrass sarà preceduto dall’Arnold Palmer Invitational e seguito dal Valspar Championship.

Il WGC Dell-Technologies Match play chiuderà invece il mese.

Lo Houston Open non sarà più l’ultimo evento a precedere il Masters, perché il torneo non è più presente nel calendario.

A ricoprire il suo ruolo, sarà il Valero Texas Open, torneo importante per il PGA Tour.

Il Masters e l’RBC Heritage rimarranno nel loro solito periodo, mentre lo Zurich Classic di New Orleans sarà anticipato di una settimana a fine aprile.

Maggio si aprirà con il Wells Fargo Championship che sarà seguito dall’AT&T Byron Nelson.

Grande novità del mese sarà il PGA Championship, che anziché ad agosto si svolgerà dal 16 al 19 maggio. 

A seguire il debutto del The Charles Schwab Challenge (ex Colonial) dal 23 maggio e il Memorial Tournament terrà invece la sua solita data di fine maggio-inizio giugno.

Un’altra novità di giugno sarà l’RBC Canadian Open, che occupando il posto del St. Jude Classic, aprirà le porte la settimana successiva allo U.S. Open, classico appuntamento di metà giugno. 

La fine di giugno e l’inizio di luglio saranno segnati dall’arrivo di due new entry. Si tratta del Rocket Mortgage Classic al Detroit Golf Club (dal 27 al 30) e del 3M Open al TPC Twin Cities (4-7 luglio).

Poi ci sarà il John Deere Classic, proprio una settimana prima del The Open Championship che si svolgerà dal 18 al 21 luglio sul percorso di Royal Portrush.

Dopo il The Open, sarà la volta del WGC-FedEx St. Jude Invitational che sostituirà il Bridgestone Invitational di Firestone.

La fine della regular season sarà segnata dal Wyndham Championship dall’1 al 4 agosto, poi si apriranno i playoff.

Playoff della FedEx Cup che da quattro appuntamenti, diventeranno tre. Il colpo di grazia verrà dato infatti al TPC di Boston che tornerà però nel 2020 ospitando il Northern Trust Open.

La posta season sarà composta dal Northern Trust al Liberty National (8-11 agosto), dal BMW Championship di Medinah (15-18 agosto) e dal Tour Championship (19-25 agosto).

La stagione terminerà così una settimana prima dell’inizio del college football e due prima dell’apertura della stagione NFL.

A dicembre 2019 ci sarà l’appuntamento biennale con la Presidents Cup, che sarà ospitata dal percorso di Royal Melbourne in Australia.

La stagione 2019-2020 sembra terminerà un mese prima e la parte autunnale sarà occupata anche dall’evento della star NBA Steph Curry, dal Greenbrier e dallo Houston Open. 

Non hanno invece superato la fase finale della formazione del nuovo calendario, tre eventi importanti del PGA Tour.

Si tratta del Bridgestone Invitational insieme al Dell Technologies Championship e al Quicken Loans National.

Per quanto riguarda quest’ultimo, organizzato da Tiger e vinto in questo 2018 da Molinari, si spera possa occupare la prossima stagione 2019-2020 nel periodo autunnale. 

Ti potrebbe piacere...