Golf in Piazza: grande successo con oltre 3.000 presenze nel salotto di Torino

Redazione On Line by

Festa di sport per famiglie e tantissimi bambini a Piazza San Carlo e Via Roma nel quarto evento 2019 della Road to Rome 2022. Ospite d’onore il trofeo ufficiale della Ryder Cup

 

“Golf in Piazza” trasforma il Salotto di Torino in un green con oltre 3.000 persone protagoniste di una giornata all’insegna del divertimento a Piazza San Carlo e Via Roma. Tantissimi i bambini che hanno provato l’emozione del primo colpo da golf nel quarto evento stagionale della “Road to Rome 2022” – il cammino di avvicinamento verso l’edizione italiana della Ryder Cup.

 

Una domenica speciale che ha portato il golf nel cuore del capoluogo piemontese alla presenza di Fabrizio Ricca, Assessore allo Sport della Regione Piemonte; Roberto Finardi, Assessore allo Sport del Comune di Torino; Maria Amelia Lolli Ghetti, Vicepresidente FIG; Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Marco Durante, Consigliere Federale in rappresentanza degli atleti professionisti; Marco Francia, Presidente del Comitato Regionale FIG Piemonte; Gianfranco Porqueddu, Presidente Coni Piemonte.

Una festa di sport

L’evento, con il patrocinio della Regione Piemonte e dal Comune di Torino ha visto grandi e piccini sfidarsi nelle undici postazioni di gioco in prove di abilità e di precisione.

Un’altra tappa importante del viaggio dalla Federazione Italiana Golf, guidata dal Presidente Franco Chimenti verso la sfida Europa-Usa in programma fra tre anni a Roma sul percorso di gara del Marco Simone Golf & Country Club. Grazie alla collaborazione del Comitato Regionale FIG Piemonte, i cittadini, dopo essersi cimentati tra swing e putt, hanno potuto ricevere informazioni dettagliate per iniziare a giocare a golf in una delle numerose strutture golfistiche presenti sul territorio. Giornata da ricordare anche per tre esponenti del golf piemontese che non hanno resistito alla tentazione di uno swing nella propria città: Matteo Delpodio, Allenatore della Squadra Nazionale Professionisti FIG, il giovane professionista Carlo Casalegno e il golfista paralimpico Gregorio Guglielminetti.

 

Foto e selfie per tutti con la Ryder Cup

Per la prima volta nel capoluogo piemontese è stato possibile ammirare il trofeo ufficiale della Ryder Cup, sempre più un’icona popolare come confermato dai numerosi selfie e dalle foto degli appassionati di golf e dalla curiosità dei turisti già proiettati verso l’edizione italiana.

Le dichiarazioni

 

Fabrizio Ricca:

“Il golf? Uno sport per tutti che dobbiamo far conoscere. Eventi come quello di oggi hanno la capacità di avvicinare ai cittadini uno sport che è fortemente legato alla nostra Regione ma che soffre ancora di uno stereotipo che lo vorrebbe non adatto a tutti. Così non è, ed è quello che vogliamo dimostrare. Il golf, da sempre, ha in Piemonte strutture eccellenti che ogni anno fanno avvicinare giovani e meno giovani a questa pratica. Vogliamo che questa tendenza continui e che diventi ancora più marcata”.

 

Roberto Finardi:

Siamo molto contenti di aver accolto la quarta tappa di avvicinamento alla Ryder Cup, che tra tre anni di svolgerà a Roma. Quella di oggi è stata una bella giornata di sport in cui tutti i torinesi e non solo hanno potuto avvicinarsi al golf e ammirare il trofeo della Ryder Cup. In conclusione vorrei ringraziare Franco Chimenti, Presidente della Federazione Italiana Golf e il suo Comitato Regionale per aver creduto nella nostra città, promuovendo e sostenendo il golf sul nostro territorio”.

 

Gian Paolo Montali:

Con Golf in Piazza a Torino il Progetto Ryder Cup 2022 ha vissuto un’altra tappa importante in una città e in un territorio da sempre molto vicini al golf. Grazie alla Regione Piemonte, al Comune di Torino, al Comitato Regionale FIG, al nostro official advisor Infront e a tutti gli sponsor per il supporto. La Road to Rome 2022 si conferma uno strumento di valorizzazione turistica in un connubio sempre più stretto tra il golf e le bellezze culturali e paesaggistiche del nostro Paese. Vedere così tanti bambini divertirsi tra swing e putt conferma inoltre che il golf sta facendo breccia tra i giovani nell’ambito di un percorso di grande impatto sociale che coinvolge anche le scuole, le donne e tutte le persone con disabilità”.

 

Gianfranco Porqueddu:

Complimenti alla FIG per aver dato vita a una grande iniziativa che darà ancora più impulso al movimento sportivo piemontese. Il golf non è uno sport di élite e questo evento ne è la dimostrazione. Sarebbe opportuno che tutte le discipline organizzassero manifestazioni così coinvolgenti per far avvicinare i bambini alla pratica sportiva e consentirgli di scegliere quello che più si adatta a loro”.

 

Marco Francia:

Ringrazio il Presidente Chimenti e tutte le Istituzioni per aver reso possibile un evento di grande prestigio per il golf piemontese in una settimana che ha visto i circoli Colline del Gavi  e Villa Carolina pesantemente colpiti dal maltempo e ai quali va la nostra solidarietà. Il Piemonte può vantare una tradizione golfistica molto radicata e in continua crescita. L’esempio di due campioni torinesi come Francesco ed Edoardo Molinari, inoltre, rappresenta una fonte di ispirazione per tanti ragazzi e ragazze, tra le quali Caterina Don, talento emergente che ha firmato subito una vittoria nella gara di esordio tra i college americani”.

 

I partner

L’evento Golf in Piazza a Torino, con il Patrocinio della Regione Piemonte e del Comune di Torino, ha avuto il supporto di BMW (main sponsor); Berlucchi, Dailies Total 1, Kappa, Leaseplan, Lindt, Harmont & Blaine (Official supplier); Corriere dello Sport, il Giornale, Tuttosport. Official Advisor: Infront.

Ti potrebbe piacere...