Federica Torre 3ª nella Biarritz Cup

Redazione On Line by

Sul percorso del Golf de Biarritz (par 69), nella città da cui il circolo ospitante prende nome in Francia, si è conclusa la Biarritz Cup dove Federica Torre è terminata terza e Stefano Ciapparelli ottavo.

Nel torneo femminile Federica Torre è salita dal quinto al terzo posto nel giro finale concludendo con 272 (71 68 66 67, -4) colpi a quattro dalla vincitrice, la francese Lara Plachetka (268 – 66 64 72 66, -8). Al secondo la connazionale Emma Boehly (269, -7) e al quarto con 273 (-3) un’altra francese, Gaia Dumez. E’ terminata al 15° con 286 (67 72 75 72, +10) Arianna Scaletti.

Nella gara maschile Stefano Ciapparelli con un gran 63 (-6), miglior score del turno e il totale di 289 (67 71 68 63, -7) ha rimontato dalla 32ª posizione. Il titolo è stato appannaggio del transalpino Nicolas Calvet (263 – 67 65 67 64, -13) davanti al danese Andreas Hillesborg Sorensen, in vetta dopo il terzo turno, e al francese Charles Joubert (264, -12). Quarti con 265 (-11) lo spagnolo Victor Garcia Broto e il francese Victor Trehet. E’ uscito al taglio dopo 36 buche Riccardo Bregoli, 61° con 140 (67 73, +2).

In precedenza si è disputata la Nations Cup nella quale Riccardo Bregoli e Stefano Ciapparelli sono terminati settimi con 341 colpi. Successo della Danimarca (Andreas Hillesborg Sorensen, Christian Dahl) con 329, secondo posto per l’Inghilterra con 311 e terzo per il Marocco, stesso score.

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY

Monticellolab: Come si sceglie un grip

La scelta della tipologia di Grip dei propri bastoni è un momento delicato durante il fitting della propria sacca.

Solitamente la sua importanza viene sminuita ma, al contrario, la sua corretta scelta in base alle…

GOLF TODAY

Monticellolab: Come scegliere il giusto putt

Il putter: il bastone più difficile e soprattutto più importante del nostro equipaggiamento golfistico.

La maggior parte delle volte questo bastone viene trascurato, in quanto erroneamente considerato irrilevate o, perlomeno, secondario.

La verità è che il…