European Tour: primo titolo per Kinhult, gran recupero di Paratore (8°)

Redazione On Line by

Renato Paratore ha ottenuto un bell’ottavo posto con 278 (73 67 72 66, -10) colpi, rimontando 29 posizioni, nel Betfred British Masters (European Tour), disputato sul percorso dell’Hillside Golf Club (par 72) a Southport in Inghilterra, dove ha firmato il primo titolo in carriera lo svedese Marcus Kinhult con 272 (65 69 68 70, -16). Hanno recuperato, portandosi nella prima metà della classifica, Andrea Pavan, 15° con 279 (71 71 68 69, -9), Nino Bertasio, 23° con 280 (73 68 70 69, -8), Edoardo Molinari, 30° con 282 (72 70 71 69, -6), e Guido Migliozzi, 35° con 283 (70 67 76 70, -5). In bassa Lorenzo Gagli, 75° con 291 (69 71 75 76, +3).

Vittoria praticamente in volata per Kinhult, 23enne di Fiskebackskil, che con due birdie a chiudere (70, -2, quattro birdie, due bogey) ha distaccato in extremis lo scozzese Robert MacIntyre e gli inglesi Eddie Pepperell, campione uscente, e Matt Wallace (273, -15). Al quinto posto con 276 (-12) lo scozzese Richie Ramsay e con lo stesso score di Paratore anche il tedesco Martin Kaymer e l’inglese Tommy Fleetwood.

Renato Paratore, che superò proprio Kinhult quando vinse l’oro ai Giochi Olimpici Giovanili (2014), ha segnato sette birdie e un bogey per il 66 (-6) miglior score del turno realizzato anche da altri quattro concorrenti. Out al taglio Matteo Manassero, 138° con 149 (77 72, +5), e Filippo Bergamaschi, 150° con 152 (76 76, +8).

Marcus Kinhult è stato gratificato con un assegno di 579.550 euro su un montepremi di 3.500.000 euro.

 

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY

Sessant’anni di “Spirit of Emilia”

Una serata speciale per festeggiare la ricorrenza nel segno di una tradizione fatta sì di sfide e agonismo ma anche di convivialità che rappacifica i contendenti quando le gambe sono sotto i tavoli del…