E ora, al Mondiale WAGC

Redazione On Line by

Con il National Championship WAGC si è definito il “dream team” italiano che difenderà i colori azzurri alla prova iridata in Malesia

Il National Championship del World Amateur Golfers Championship (WAGC) che si è svolto a Poggio dei Medici lo scorso 7-8 settembre ha deciso i cinque giocatori che formeranno il Team Italy nella XXV edizione del Campionato del Mondo Amatoriale, in calendario in Malesia dal 18 al 26 ottobre.

La gara è risultata tiratissima e molto emozionante. Nel primo flight ha prevalso Pietro Paolo Mora, socio di Croara, che è riuscito a dominare meglio dei suoi avversari le condizioni meteorologiche avverse. Mora è partito da leader in questa finale e ha confermato la sua posizione, conquistata dopo una magnifica stagione di ottimi risultati. Da segnalare l’ottimo piazzamento di Raimond Vogelezang, che però è stato penalizzato da un Best Score stagionale insufficiente.

Nel secondo flight, Marco Riva di Franciacorta ha conquistato il posto al mondiale dopo una stupenda rimonta su Roberto Lualdi, componente del Team Italy 2017. Marco ha dimostrato grande solidità di gioco, riuscendo a resistere nella pioggia dopo la sospensione.

Il terzo flight è rimasto incerto fino all’ultimo putt della 36a buca con il “dramma” di Matteo Zatti, vincitore ai play-off di luglio, che ha fallito il bersaglio, e la conseguente esplosione di felicità di Giovanni Mariotta, di Castelgandolfo, che ha vinto sul filo di lana. Va anche sottolineato il buon piazzamento (terzo posto) di un altro giocatore romano, Andrea Perotto socio a Mare di Roma.

Nel quarto e quinto flight una bellissima storia familiare: sono infatti Luca Poppi (nel quarto) e suo figlio Tobia (nel quinto) a staccare il biglietto per la Malesia.

Per Luca è la seconda finale, dopo quella di Kuala Lumpur nel 2017; cosa che fa di lui il primo giocatore che riesce a entrare in due edizioni diverse nel Team Italy.

Tobia Poppi, dal canto suo, si è aggiudicato per pochi centesimi di punto l’ultimo posto disponibile, battendo la torinese Clara Lattore.

«Avrò a disposizione un team molto affidabile e competitivo», ha dichiarato Marco Foi, capitano 2019 e organizzatore delle qualifiche italiane.

Nel frattempo, in attesa della Finale, è partita la nuova stagione WAGC, che si concluderà ai primi di settembre 2020 con la Finale italiana, sempre a Poggio dei Medici.

Il Campionato del Mondo 2020, invece, si concluderà con la Finale mondiale a ottobre in Messico.

Si è giocata anche la Finale WAGC Invitational

 

Il National Championship WAGC è stato anticipato, nelle giornate del 5 e 6 settembre, dalla Finale del WAGC Invitational, torneo dedicato a tutti i giocatori (anche non abbonati Wegolfers) che hanno vinto una tappa di qualifica durante la stagione scorsa.

Ottantasette golfisti al via nella prima giornata che prevedeva il taglio e il passaggio al secondo giorno dei migliori otto delle tre categorie.

Hanno prevalso Michele Brunori del Sibilla Golf, Fausto Maserati (Golf il Torrazzo) ed Enrico Bottoni, rispettivamente in prima, seconda e terza categoria. Bottoni, però, ha dovuto cedere per motivi si studio il suo posto per il viaggio in Malesia al secondo classificato, Luca Brussolo (Golf Jesolo).

In parallello, si è svolta anche la fase finale del Ranking Lady, che ha visto prevalere la milanese Silvia Moro (Molinetto).

Questi quattro giocatori faranno parte della delegazione che accompagnerà la squadra italiana in Malesia e concorreranno nel World Amateur Invitational con altre quaranta nazioni.

Da “Il Mondo del Golf Today” n° 305 – ottobre 2019

Ti potrebbe piacere...