Drumhor: storia, eleganza e golf

Redazione On Line by

Drumohr è un marchio di maglieria e abbigliamento di origine scozzese, storico e prestigioso. Storico, perché vanta due secoli e mezzo di vita (è nato nel 1770 a Dumfries); prestigioso, perché negli anni ha vestito i Reali inglesi, il Re di Norvegia e molti personaggi del jet set internazionale, tra cui cui gli attori Audrey Hepburn e James Stewart e l’imprenditore Gianni Agnelli. Fu proprio l’Avvocato a battezzare “Biscottino” il motivo jacquard tipico di Drumohr (che tecnicamente si chiama “Razer Blade”, cioè “lametta”), e a farne un’icona globale. Dopo decenni di storia gloriosa, nel 2006 il brand viene acquisito dalla famiglia Ciocca che trasferisce la produzione in Italia, impegnandosi a mantenere gli standard qualitativi originari. O, magari, migliorarli ulteriormente. Obiettivo ambizioso, ma fattibile sia per l’eccellenza della manifattura italiana sia per l’esperienza della famiglia Ciocca, attiva dal 1912 nella produzione di maglieria e calzetteria di alto livello. Da una parte, i valori della tradizione scozzese, dall’altra la maestrìa dell’artigianalità italiana. Il risultato è una felice ricollocazione del marchio, con collezioni non più limitate a referenze di maglieria ma aperte a un concetto di total look, capace di creare un vero e proprio lifestyle all’interno delle proprie boutique di Milano, Rapallo, Alassio, Forte dei Marmi e Torino. Proprio il capoluogo piemontese, inoltre, registra l’esordio di Drumhor nel mondo del golf. La Maison, che nella città sabauda ha un elegante flagship in via Lagrange 10, è infatti title sponsor dell’“Eclettica by Drumohr” del Circolo Golf Torino, che alla fine dell’anno assegnerà l’ambìto Score d’Oro.

Ti potrebbe piacere...

GOLF TODAY

Grundig entra nel mondo del Golf

Una partnership all’insegna di valori condivisi

 

Grundig, brand leader di elettrodomestici per la tua casa, approda nel mondo del Golf e presenta il “Respect Food Tournament”, un circuito in 5 tappe che si disputerà da…

GOLF TODAY

Portrush, 68 anni dopo

L’ultimo Major della stagione torna in Irlanda del Nord, tra le scogliere e i castelli de “Il Trono di Spade”, dove mancava dal 1951. Un test severissimo per tutti. Anche per chi ci…