BMW Golf Cup International
GC Fioranello 15 giugno
BMW Roma

Redazione On Line by

L’attesa tappa della BMW Golf Cup International presso il Golf Club Fioranello, come da tradizione, non ha deluso le aspettative dei 120 appassionati golfisti dilettanti che il 15 giugno si sono sfidati sui green di questo Golf Club. La tappa come sempre è stata sponsorizzata da BMW Roma.

Una sfida appassionante che ha decretato i tre finalisti che parteciperanno alla Finale Nazionale del 4-6 ottobre al Golf della Montecchia: Stefano Podda con 42 punti (1° Netto I Categoria Maschile hcp. fino a 12), Mario Sarasso con 45 punti (1° netto II categoria Maschile hcp. 13 – 36) e Fulvia Moscarola con 40 punti (1° netto categoria Unica Femminile).

Il 1° lordo maschile è stato vinto da Andrea D’Onghia con 34 punti mentre il 1° lordo femminile è stato invece assegnato a Gabriella Deleuze con 25 punti.

Non ancora assegnato l’Hole-in-one che quest’anno è sponsorizzato da LG SIGNATURE e che vede come premio un bellissimo “LG OLED TV”.

Il Nearest to the Pin maschile e femminile, sempre sponsorizzato dall’ormai storico partner Berlucchi, è stato vinto da: Simone Santirocco con 26 cm e Chiara Scuccimarra con 750 cm.

In questa tappa, come nella tappa de Le Pavoniere di domenica 16 giugno, eccezionalmente il Torneo ha visto tra i suoi partner anche la compagnia aerea Swiss che ha messo in palio un premio ad estrazione tra i non premiati: un volo andata e ritorno per due persone, con pernottamento di due giorni e ingressi per assistere all’Omega European Masters che si svolgerà dal 29 agosto al 1° settembre 2019 a Crans Sur Sierre.

Il fortunato vincitore che volerà all’Open è stato Lamberto Lulli.

Alla buvette di metà percorso i golfisti hanno trovato tante attenzioni offerte dai partner del circuito: smart food in monodose offerto da Semplicemente Frutta, i biscotti di Monviso1936, l’acqua Galvanina e immancabili le banane fonte di Potassio.

Ma anche l’Hospitality di fine gara ha riservato tante soprese: dal prosciutto Crudo Gran Milano tagliato al coltello di Rovagnati alle bruschette di Monviso1936 al Berlucchi ’61 per un brindisi finale. Presso l’hospitality inoltre i partecipanti hanno potuto scegliere il copri driver in pelle realizzato artigianalmente dalla Valigeria Grignola che sarà regalato a chi accede alla Finale Nazionale.

Nel corner espositivo LG SIGNATURE gli ospiti hanno inoltre potuto apprezzare e ammirare i prodotti del brand che rappresentano al tempo stesso l’ultima frontiera in termini di tecnologia e design: la TV 65″ OLED 4K, la Lavasciuga TwinWash e il Frigorifero Multidoor InstantView. I prodotti LG SIGNATURE offrono infatti uno stile senza compromessi e un’esperienza intuitiva e ricca di funzionalità, per performance al vertice che superano le migliori aspettative.

Lo sponsor Enel X ha invece realizzato un corner per presentare tutti i vantaggi e possibilità dell’utilizzo dell’elettricità per la ricarica delle vetture con l’esposizione di due prodotti di ricarica per veicoli elettrici: JuicePole, la soluzione di ricarica all’aperto da posizionare in ambito cittadino nei punti strategici per la mobilità, o nei parcheggi aziendali e la JuiceBox Commercial dedicata invece alle aziende che optano per la mobilità elettrica. Un’occasione in più per affrontare e approfondire il tema della mobilità sostenibile sulla quale BMW sta investendo moltissimo.

Insomma non solo solo sport, ma tante coccole e opportunità i partecipanti alla BMW Golf Cup International 2019.

Interviste ai tre finalisti

Stefano Podda

(1° Categoria maschile hcp. fino a 12 - 1° Netto)

Dove vive?

A Genzano di Roma

La sua professione al di fuori del green?

Mi occupo del controllo del traffico aereo

Quando ha iniziato a giocare a golf?

Nel 2003

Una parola o un aggettivo per descrivere BMW Golf Cup International?

Entusiasmante

E’ la sua prima partecipazione al BMW Golf Cup International?

No, è la terza o la quarta

Il suo sogno segreto da golfista?

Giocare scratch!

C’è qualcosa che fa nella sua vita che sia ecosostenibile, ecologico?

Cerco di riciclare il più possibile.

Mario Sarasso

(2° Categoria maschile hcp. 13-36 - 1° Netto)

Dove vive?

Vivo ad Anagni anche se sono residente a Torino

La sua professione al di fuori del green?

Sono un ex dirigente industriale, amministratore delegato di varie aziende, ma ora sono libero professionista, faccio qualche consulenza occasionale

Quando ha iniziato a giocare a golf?

Circa 20 anni fa con scarsi risultati a parte qualche eccezione. Oggi è una di quelle eccezioni!

Un aggettivo che sintetizzi questo torneo per lei?

Magnifico

E’ la sua prima partecipazione alla BMW Golf Cup International?

Se la memoria non mi inganna credo di aver già partecipato 5 o 6 anni fa

Il campione di golf che più l’ha ispirata?

Molinari: è italiano ed è torinese

Quale è secondo lei la dote o la qualità personale più importante per un golfista.

La calma

C’è qualcosa che fa nella sua vita che sia ecosostenibile, ecologico?

Negli ultimi tempi seguo da vicino le associazioni ambientaliste e quindi dedico molto del mio tempo all’ambiente.

Fulvia Moscarola

(Categoria unica femminile - 1° Netto)

Dove vive?

Ad Anagni, anche se sono torinese

La sua professione al di fuori del green?

Casalinga e curatrice di cani

Quando ha iniziato a giocare a golf?

Più di 10 anni fa

Una parola o un aggettivo per descrivere BMW Golf Cup International?

Interessante, piacevolissima e divertente

E’ la sua prima partecipazione a BMW Golf Cup International?

Si

Qualcosa che ha imparato o esercitato sul green che le è stato utile nella sua quotidianità.

Non arrabbiarsi e continuare a giocare fino alla fine

Dove le piacerebbe giocare?

St Andrews

C’è qualcosa che fa nella sua vita che sia ecosostenibile, ecologico?

Seguo associazioni ambientaliste e credo sia già sufficiente.

Ti potrebbe piacere...