Autore: Vittorio Savio

La campionessa olimpica Sofia Goggia ha incontrato ieri al Club House Brera di Milano sponsor e media per fare il punto sulla sua preparazione e sugli obiettivi futuri.

La campionessa olimpica di discesa a PyeongChang 2018 e vincitrice della coppa del mondo di specialità nella cornice della Club House Brera al Foro Bonaparte di Milano ha incontrato ieri pomeriggio i principali rappresentanti dei suoi sponsor tecnici e personali, oltre ai media nazionali di settore, per rivivere i successi della stagione passata, culminato cpn la conquista dell’oro olimpico a PyeongCahng 2018, e per parlare però anche delle fasi della sua preparazione verso la prossima coppa del mondo al via a fine ottobre con il gigante di Soelden.

“Sofia racconta Sofia” il titolo scelto per l’evento milanese organizzato da Ideeuropee di Andrea Vidotti, da Carlo Gerosa, ex azzurro di sci ed oggi co-manager di Sofia con la CEO di TOP TEN AGENCY e la new entry AWE Sport UK del manager Romy Gai.

La 25enne sciatrice bergamasca si è così raccontata a 360 gradi, incalzata dalle domande del conduttore, il giornalista di Sky Italia Giovanni Bruno, sulla base anche di alcuni sondaggi presentati poco prima dal suo nuovo management di AWE Sport UK, per il mercato internazionale, guidato da Romy Gai, vecchia conoscenza del mondo dello sci alpino, sul prodotto sport invernali e sul personaggio pubblico e sportivo Goggia.

Numeri che parlano di una popolarità in crescita sui Social per l’azzurra dopo la vittoria olimpica: 182mila follower su Instagram, 19.199 su Twitter e 119.861 su Facebook per un simbolo identificativo di tenacia, eccellenza, impegno e come fattore aggregante anche all’interno della squadra azzurra.

La Goggia ha così rivissuto i momenti dei suoi successi della passata stagione, non senza un po’ di emozione. Ha poi raccontato del suo incontro con le pagine del libro di Nadia Comaneci, la grande campionessa di ginnastica artistica rumena, che ha lasciato un segno nella mente della velocista delle Fiamme Gialle. “Sono rimasta colpita dalla frase sulla concentrazione espressa dalla Comaneci. La pressione esiste solo quando ti deconcentri dalle cose essenziali che devi fare, ha scritto la campionessa rumena – spiega la Goggia – e a me piace questa frase se penso alla pressione della mia caviglia quando disegna la curva che voglio fare”.

Sulla prossima stagione ha poi dichiarato: “Ho ancora fame di successi. Con lo skiroll, grazie anche ai ragazzi della squadra azzurra di sci nordico, sto lavorando sullo slancio in partenza. Sono molto ambiziosa, cerco sempre di alzare l’asticella. La coppa del mondo generale? Non escluso possa essere un obiettivo futuro, ma devo lavorare ancora molto”.

 

 

Latest articles