Autore: Redazione On Line

Il putter, si dice essere il bastone più importante all’interno della sacca di un giocatore.

Quali sono gli aspetti da tener conto e cosa serve ad un putter per essere adatto alle caratteristiche di ognuno di noi?

Proviamo ad analizzarle insieme parlando del lie e del loft.

Il lie è l’angolo tra lo shaft e il terreno, varierà dunque da giocatore a giocatore a seconda dell’altezza dello stesso e della sua tecnica personale.

Se si preferisce puttare più raccolti o vicini alla palla bisognerà avere un putter con un lie maggiore, in caso contrario se la preferenza si riflette in una maggiore distanza tra se e la palla bisognerà fare attenzione e controllare che il proprio putter abbia un lie minore.


Il loft è l’angolo della faccia del bastone in relazione alla perpendicolare al terreno. Esistono svariate teorie sulla necessità di avere loft alti (4-5-6 gradi) piuttosto che bassi (2-3 gradi).


In questo momento, ci limiteremo a dettare le linee generali della questione.

I green italiani, solitamente umidi con i pelo dell’erba alto e di conseguenza lenti, prediligono loft maggiori che permettono alla pallina, adagiata all’interno di un impercettibile cuscinetto d’erba, di saltare fuori e successivamente rotolare verso la buca.

I green, invece, più duri e veloci, caratteristici per esempio del nord europa ed in particolare dei links, prediligono putter con loft più ridotti dal momento che l a pallina non sarà più “intrappolata” in una conca d’erba e dovrà dunque incominciare a rotolare fin da subito.

Se hai la necessità di controllare che, il tuo putt coincida con le tue caratteristiche personali, presso Monticellolab il nostro clubmaker lo potra’ rilevare con la Putter bending machine.

 

Monticellolab:

Centro Fitting – Laboratorio Riparazioni – Manifattura attrezzatura su misura – Golf Store

 

Per appuntamenti 031 2253062,

I nostri Fitter Eric 348 5528539 e Gianmaria 329 4908682

Via Risorgimento n. 459 a Cassina Rizzardi (CO) .

www.monticellolab.it

Latest articles