EDICOLA ARRETRATI

Edicola arretrati di Bel Vivere. Le riviste che puoi trovare sono Amadeus e Watch Digest.

Il gruppo editoriale Bel Vivere Srl, azienda di intrattenimento leader nella erogazione di contenuti premium tradizionali e digitali nonché nella organizzazione di eventi di prestigio nella community amante del Bel Vivere Italiano, ovvero musica classica, arte, golf, sci e food, fa parte del Polo Intrattenimento di Cose Belle d’Italia.

Filter

Showing 1–12 of 56 results

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Novembre 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Novembre, mese rossiniano per eccellenza.

    Le celebrazioni dei 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini (13 novembre 1868) raggiungono il culmine e Amadeus rende omaggio al compositore pesarese pubblicando uno dei suoi splendidi capolavori sacri: lo Stabat Mater.

    Oltre alle consuete rubriche e ai tanti approfondimenti, da non perdere nelle pagine del numero di novembre di Amadeus la storia del grand opéra di Giacomo Meyerbeer, il racconto della lunga, straordinaria avventura musicale di Ennio Morricone per i suoi 90 anni, le interviste al soprano Nadine Sierra, voce in ascesa internazionale e alla violinista Anastasiya Petryshak, brillante solista giunta dall’Ucraina terra di violinisti all’Italia terra di violini, un ritratto di Alicia de Larrocha, i 25 anni della “Verdi”, l’orchestra sinfonica milanese fondata da Vladimir Delman e i progetti del Donizetti Opera di Bergamo.

  • product-imageproduct-image

    Watch Digest
    Settembre 2018
    edizione cartacea

    8,00
    8,00

    L’alta orologeria è un mondo fatto di passioni, di emozioni ma anche di persone e di storie uniche, che meritano di essere raccontate.

    Questo lo spirito di Watch Digest, che nel suo ottavo numero in edicola in questi giorni, propone una serie di argomenti tutti rivolti allo storytelling originale e di qualità.

    Si comincia con la copertina dedicata a Lapo Elkann che, in un’intervista esclusiva, racconta le sue esperienze con il tempo, con Hublot e con il mare.

    Alla casa orologiera svizzera è dedicato anche un intero sedicesimo centrale dal titolo “Gli uomini di Hublot”, caratterizzato da un’iconografia elegante e dalla scelta di una carta usomano diversa dalla patinata del resto del giornale, che da un carattere unico e distintivo al giornale.

    Tanti gli altri personaggi raccontati sulle pagine di Watch Digest: il desiner Luca Bartoleschi, Andrea Cardillo ad di Aufemars Piguet Italia, il nuotatore Luca Dotto friend i Baume & Mercier, Shepard Fairey e i Depeche Mode legati a Hublot, per Tudor una strepitosa Lady Gaga, Serena Gobbi in un’inedita versione di sesigner del gioiello, l’impìrenditore Andrea Masi.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Ottobre 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Un talento italiano in copertina: è Lorenzo Albanese, vincitore della prima edizione di Amadeus Factory,  il protagonista del numero di ottobre. Ventun’anni, il giovane fisarmonicista calabrese  vincendo nel 2017 il nuovo “talent” della classica firmato Amadeus, è stato premiato come il miglior allievo dei Conservatori italiani.

    Nell’album in download il Trio Chitarristico di Bergamo ci invita alla scoperta del ricco patrimonio ottocentesco di musiche originali per trio di chitarre. Diabelli, Gragnani, Lhoyer, Zani de Ferranti, Varlet: un repertorio prezioso e raffinato testimonianza del periodo aureo di uno strumento che non ha mai perso il tuo fascino.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    vSettembre 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Un musicista italiano famoso nel mondo: è Giovanni Antonini con il suo flauto il protagonista della copertina del nuovo numero di Amadeus di settembre.

    Il direttore d’orchestra e flautista conteso dai palcoscenici internazionali presenta con Il Giardino Armonico, in esclusiva e in anteprima assoluta per Amadeus, un progetto discografico anomalo e innovativo che ha il sapore di un’avventura artistica straordinaria: il concept album La morte della Ragione.

    Alla guida di uno dei più importanti gruppi specializzati nell’esecuzione con strumenti d’epoca al mondo, Antonini conduce l’ascoltatore e il lettore di Amadeus attraverso un’esperienza indimenticabile, un “Viaggio musicale tra XV e XVII secolo, da Desprez a Gesualdo da Venosa”.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Agosto 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00
    Un violoncello e un pianoforte per Chopin e Debussy: è questo raffinato e inconsueto abbinamento il protagonista del  numero di agosto di Amadeus.
    In esclusiva nel disco allegato al “mensile della grande musica”, l’incisione dell’integrale delle opere per pianoforte e violoncello di Fryderyk Chopin e Claude Debussy svela all’ascoltatore insospettabili affinità, pur mantenendo distinte la cifre stilistiche dei due compositori.
  • product-imageproduct-image

    Watch DigetLuglio 2018edizione cartacea

    8,00
    8,00

    Come sei diventano un appassionato di orologeria?

    Quale molla ti è scattata perché ti entusiasmassi per questo mondo bizzarro, fatto di lancette, ruote, metallo ed emozioni?

    Quante volte negli ultimi trent’anni avrò fatto queste domande? Infinite.

    La sorpresa è nella risposta, più o meno sempre la stessa: «Ho visto una vetrina. Ho letto una rivista. Ho visto un oggetto strano al polso di un mio amico e mi sono incuriosito.

    Poi tutto è venuto da sé e non potrei più farne a meno».

  • product-imageproduct-image

    AmadeusLuglio 2018edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Un jazzista in copertina: è Paolo Fresu con la sua tromba il protagonista del nuovo numero di Amadeus.

    Una sorpresa per i lettori: Amadeus per la prima volta nella sua trentennale storia dedica il cd allegato a un progetto che, abbattendo le barriere tra generi e forme, attraversa i secoli dal 1200 a oggi per parlare il linguaggio della “grande musica”: «Altissima Luce».

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Giugno 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Gabriel Fauré: è dedicato all’integrale delle opere per violino e pianoforte del compositore francese il cd di copertina del numero di Amadeus di giugno 2018 attualmente in edicola.

    In esclusiva per  “il mensile della grande musica” il violinista Francesco Senese – interprete italiano dal curriculum internazionale formatosi alla magistrale scuola di Claudio Abbado e delle sue orchestre – e il pianista André Gallo offrono in questa  registrazione inedita una raffinata e ispirata lettura delle Sonate op. 13 e op. 108, della Berceuse op. 16, della Romance op. 28, dell’Andante op. 75 e del Morceau de Lecture.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Maggio 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00

    Grandi solisti: è il violinista siberiano Vadim Repin, il protagonista del nuovo numero di Amadeus in edicola dal 3 maggio. In occasione dei 25 anni del Verbier Festival “il mensile della grande musica” presenta una memorabile interpretazione “live”, pubblicata in esclusiva da Amadeus.

    Repin insieme alla Verbier Festival Orchestra diretta da Kurt Masur offre la sua inconfondibile lettura  di un caposaldo della letteratura violinistica, il Concerto op. 61 di Ludwig van Beethoven, testimonianza del valore e del prestigio di una rassegna internazionale che da un quarto di secolo è palcoscenico di grandi interpreti e fucina di talenti assoluti. La registrazione inedita è completata dalle virtuosistiche Variazioni per violino solo su un tema di Paisiello per violino solo di Niccolò Paganini.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Aprile 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00
    È Zubin Mehta, uno dei più grandi direttori d’orchestra del nostro tempo,  il protagonista del numero di Aprile.
    Il “direttore onorario a vita” dell’Orchestra del Maggio Musicale guida la compagine fiorentina in un’interpretazione della Quarta sinfonia “Romantica” di Anton Bruckner che testimonia l’assoluto valore artistico e musicale di un legame che dura da più di 60 anni.

    La registrazione inedita – pubblicata in esclusiva da Amadeus – è stata realizzata dal vivo durante l’edizione 2017 del Festival del Maggio Musicale Fiorentino.

    Nel consueto album in download un affascinante viaggio tra le antiche sonorità del liuto:  Ugo Nastrucci, artista eclettico e originale ci guida alla scoperta delle musiche del compositore tardo-rinascimentale Simone Molinaro (1565 – 1615) interpretando pagine del Libro primo di intavolatura di liuto, tra Balli, Fantasie, Gagliarde, Pass’e mezi e Saltarelli.

    Oltre alle consuete rubriche e ai tanti approfondimenti, da non perdere nelle pagine del numero di aprile di Amadeus, il racconto del rapporto tra Giuseppe Verdi e la politica, l’imminente uscita di Maria by Callas un nuovo, straordinario film-documentario sul mitico soprano, un’interviste esclusiva a Vladimir Ashenazy e il nuovo archivio digitale sonoro dedicato alla storia della canzone italiana.

  • product-imageproduct-image

    Watch Diget
    Marzo 2018
    edizione cartacea

    8,00
    8,00

    Destrutturare sembra una parola complessa, in realtà esprime un concetto semplice: scomporre una struttura negli elementi che la compongono, in genere allo scopo di riorganizzarla perché soddisfi nuove esigenze.

  • product-imageproduct-image

    Amadeus
    Marzo 2018
    edizione cartacea

    11,00
    11,00
    È un filo che unisce passato e presente, storia e attualità, il Leitmotiv del disco di copertina del nuovo numero di Amadeus.
    Autentici tesori del ’700 strumentale, due Concerti inediti di Giuseppe Tartini (1692 – 1770) rivedono la luce dopo oltre due secoli di oblio nell’interpretazione viva e moderna di una brillante e giovane  violinista italiana già affermata a livello internazionale, Laura Marzadori e della Nuova orchestra da camera Ferruccio Busoni diretta da Massimo Belli.
    Nel consueto album in download un altro talento da scoprire: il pianista Marco Ciampi affronta il vertiginoso repertorio solistico di Sergej Rachmaninov.
    Oltre alle consuete rubriche e approfondimenti, da non perdere nelle pagine del numero di marzo di Amadeus, una breve e sulfurea Storia del “diabolico” in musica, i ritratti di Marius Petipa e Leopold Stokowski, le interviste esclusive al controtenore Franco Fagioli e alla pianista Gloria Campaner, l’omaggio a Massimo Mila e un’inedita, straordinaria galleria fotografica dedicata a Rudolf Nureyev.